Pubblicato il

Ancora un premio ad Allumiere come ''Comune riciclone''

Ieri il sindaco Battilocchio ha ricevuto a Roma un'altra onorificenza: solo 6 Comune su 378 hanno raggiunto il 65% della differenziata; il comune collinare ha addirittura superato questa soglia

Ieri il sindaco Battilocchio ha ricevuto a Roma un'altra onorificenza: solo 6 Comune su 378 hanno raggiunto il 65% della differenziata; il comune collinare ha addirittura superato questa soglia

ALLUMIERE – Nuovo riconoscimento al Comune di Allumiere in tema di raccolta differenziata. Nel campo delle politiche ambientali per la giunta Battilocchio è arrivata un’altra affermazione: nella 19° edizione del concorso di Legambiente, patrocinato dal Ministero per l’Ambiente nella premiazione dei ”Comuni ricicloni” nella regione Lazio solo in 6 comuni su 378 si è superata la soglia  del 65% della raccolta differenziata e, tra questi, c’è appunto Allumiere. In questo ambito concorso nazionale, che premia le comunità locali, gli amministratori ed i cittadini che hanno ottenuto i migliori risultati nella raccolta e gestione dei rifiuti, il sindaco Augusto Battilocchio e la sua giunta hanno permesso al paese collinare di distinguersi, grazie anche all’eccellente lavoro dell’assessore all’ambiente uscente Enrica Artebani che ha portato a compimento un lavoro certosino e perfetto. I Comuni ricicloni che si sono  distinti per i migliori sistemi di  gestione dei rifiuti comunali sono stati premiati a Roma ieri. “Ad Allumiere – ha spiegato il sindaco Augusto Battilocchio durante la premiazione – il trend percentuale della raccolta differenziata è in continua crescita. Oggi siamo  oltre il 70% ed abbiamo l’obiettivo di puntare e superare l’80% in tempi brevi. La percentuale della raccolta differenziata è cresciuta vertiginosamente in questi anni di avvio e potenziamento del sistema porta a porta grazie anche all’impegno e alla volontà di tutti i cittadini, ai quali va un caloroso un ringraziamento per la  quotidiana e costante collaborazione”. Battilocchio all’indomani della premiazione ha poi sottolineato che: “Questo prestigioso riconoscimento è un incentivo a fare meglio. E’ un premio  all’eccellenza  e di questo il nostro Comune deve essere molto orgoglioso. Siamo convinti che promuovere la cultura del riciclo del riuso e della raccolta  differenziata deve essere un obiettivo prioritario e basilare per attuare quella “rivoluzione” ambientale  ed economica che vede il  rifiuto non più come  uno scarto , un problema, bensì come una risorsa anche economica  capace di innescare ed alimentare una filiera produttiva. Per tutto  questo, occorre lavorare insieme , per questo obiettivo comune che è di crescita, ma anche di sviluppo”. (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS