Pubblicato il

Capitaneria, massima attenzione all'ambiente

Capitaneria, massima attenzione all'ambiente

Numerosi gli interventi eseguiti in queste settimane

CIVITAVECCHIA – Massima attenzione all’ambiente da parte della Capitaneria di Porto, che sta portando avanti, sotto il comando del capitano di vascello Pietro Vella, una visione “eco-centrica” che pone la tutela del mare tra i principali compiti del Corpo. Dalle emissioni di fumo da parte delle navi, alla tutela dell’ambiente marino e costiero: un controllo a 360 gradi con gli aerei della Guardia Costiera che hanno sorvolato l’intero territorio di competenza, effettuando telerilevamenti e fornendo dati, informazioni e parametri termici per l’elaborazione di mappe tematiche, successivamente studiate in collaborazione con i tecnici dell’Arpa Lazio e del Laboratorio di Oceanologia Sperimentale dell’Università della Tuscia. Eseguiti numerosi campionamenti lungo la costa, specie dove sfociano fossi, fiumi e scarichi industriali. Controlli a tappeto anche sui depuratori e sulle reti fognarie delle civiche amministrazioni, date in gestione a società private che hanno portato all’individuazione di scarichi non autorizzati, violazioni delle prescrizioni e non rispetto dei limiti tabellari, ossia scarico di acque insufficientemente depurate. Sono state pertanto erogate sanzioni amministrative pari a 36.000 euro, ma la cifra è destinata a salire sensibilmente con l’arrivo, a breve, dei risultati delle analisi chimiche e microbiologiche effettuate. Inoltre, è in fase di esecuzione uno studio di caratterizzazione microbiologica del litorale che va da Ladispoli e Tarquinia, in collaborazione con il Laboratorio di Oceanologia Sperimentale dell’Università della Tuscia, finalizzato ad individuare aree costiere soggette, eventualmente, ad accumuli di microorganismi patogeni.

ULTIME NEWS