Pubblicato il

Pirgo, scontro tra Vigili ed ufficio commercio

CIVITAVECCHIA – La vicenda riguardante i tavolini del Pirgo sta assumendo contorni grotteschi. L’assessore al Commercio per volontà del Sindaco non esiste e il delegato a quanto pare non è entrato nel merito della vicenda. Ora, dopo il clamoroso dietrofront di Tidei, i criteri da applicare per effettuare una verifica sulla corretta disposizione dei tavolini appaiono a dir poco indecifrabili. Il dirigente del Servizio 4 ‘‘Commercio e Artigianato’’, Giglio Marrani, 1l 13 luglio ha trasmesso alla Polizia locale una improponibile planimetria con i metri che ogni commerciante ha a disposizione, accompagnata da due righe di testo che vanno oltre ogni commento: ‘‘Il dirigente autorizza in forma temporanea, fino a definitiva istruttoria del Comando di Polizia municipale, l’occupazione di suolo pubblico su via Duca d’Aosta». E gli stessi vigili non sanno che pesci pigliare, a giudicare dalla risposta del comandante Remo Fontana, trasmessa a Marrani: ‘‘‘Dalla planimetria non è possibile dedurre con chiarezza le aree che sono state autorizzate e se nelle autorizzazioni stesse rientrano anche le aree lato mare prospicenti i locali. In sostanza non risulta chiaro se le attività in questione usufruiscano sia di una occupazione sul lato monte che sul lato mare». C’è dell’altro. Dalla nota trasmessa dal dirigente del Servizio 4 non si deduce la decorrenza delle autorizzazioni in riferimento alle occupazioni illegittime accertate dalla Polizia locale nei giorni precedenti. Ma allora che fine faranno le otto sanzioni elevate? Basta una sanatoria per rendere tutti felici e sconfessare un Sindaco che solo una settimana fa si è espresso in termini completamente diversi? 

ULTIME NEWS