Pubblicato il

Sant'Agostino, i bagnanti chiedono la messa in sicurezza

CIVITAVECCHIA – Controlli e messa in sicurezza della zona. Questo chiedono i frequentatori della spiaggia di Sant’Agostino. Ieri, ad esempio, attorno alle 17 il traffico nella zona è rimasto bloccato per oltre 30 minuti, a causa dei parcheggi selvaggi. Auto spente sotto il sole in attesa che la situazione si sbloccasse. Pur essendo presenti cartelli di divieto di sosta, infatti, tra gli stabilimenti “La Scogliera” e “Boca do mar” le auto erano parcheggiate ad entrambi i lati della strada, ostruendo di fatto il passaggio: nessun controllo delle forze dell’ordine e bagnati sul piede di guerra. E per fortuna non si è reso necessario il passaggio di un’ambulanza o di un camion di Vigili del Fuoco, altrimenti la situazione sarebbe stata drammatica. L’area, pur essendo nel territorio di Tarquinia, è frequentata quasi totalmente da civitavecchiesi che chiedono oggi un interesse di entrambe le amministrazioni per risolvere i problemi.  

ULTIME NEWS