Pubblicato il

Mare mosso e vento, domenica di gran lavoro per la Guardia costiera

Mare mosso e vento, domenica di gran lavoro per la Guardia costiera

MONTALTO – Lo splendido clima di questi giorni ha attirato numerosi turisti e bagnanti sulle spiagge del litorale nord laziale. Tale sovraffollamento, soprattutto nella giornata di ieri, ha messo a dura prova il personale della Guardia costiera, il quale, nonostante le numerose richieste di soccorso e le svariate segnalazioni, ha adempiuto con esito positivo, al compito primario che è chiamato a svolgere: “la salvaguardia della vita umana in mare”, chiamando in causa ogni risorsa disponibile. Durante tutto l’arco della mattinata, numerose sono state le richieste di aiuto di bagnanti che hanno riscontato notevole difficoltà nel raggiungere la riva, visto il continuo aumento del vento e delle onde. Ben cinque i bagnati soccorsi dai bagnini degli stabilimenti balneari di Montalto di Castro (in particolare di Pescia Romana), altri due, tra cui una bambina, quelli soccorsi dalle unità cinofile e dai Vigili del fuoco dislocati lungo la spiaggia in località Sant’Agostino (Tarquinia). La medesima problematica è emersa lungo il litorale meridionale del compartimento di Civitavecchia. Difatti, diverse richieste di aiuto alla Sala Operativa della Capitaneria di Porto, da parte di bagnanti a Santa Severa, sono state portate a termine attraverso il lavoro congiunto dei bagnini degli stabilimenti in loco, del personale del Nucleo Sommozzatori di Santa Marinella e dal personale della Guardia Costiera. Al traverso del porticciolo Odescalchi è stata, inoltre, prestata assistenza dalla Motovedetta CP 891, ad un’imbarcazione a vela di 15 metri con motore in avaria, in balìa delle forti correnti da Sud-Est. Da ultimo, è stato effettuato un intervento nella zona esterna dell’antimurale del Porto di Civitavecchia, dove un ragazzo non riuscendo più a risalire sugli scogli, dopo essersi tuffato, ha richiesto aiuto, tramite alcune persone a terra. Intervenuti immediatamente sul luogo gli uomini della Capitaneria di Porto che sono riusciti a trarlo in salvo.
Il punto di forza di tali interenti è stata sicuramente la celerità d’intervento, ma in particolare, il grande spirito di collaborazione tra gli operatori del mare, coordinati dalla Sala Operativa della Guardia Costiera di Civitavecchia. (a.r.)

 

ULTIME NEWS