Pubblicato il

Marini: "Ok aver lavorato in commissione per i vari step del bilancio''

Il consigliere di minoranza di Tolfa ha evidenziato però che la maggioranza non ha accettato la proposta del taglio del 50% dei compensi agli amministratori e che la differenziata tarda a partire

Il consigliere di minoranza di Tolfa ha evidenziato però che la maggioranza non ha accettato la proposta del taglio del 50% dei compensi agli amministratori e che la differenziata tarda a partire

di ROMINA MOSCONI

TOLFA – Lo scorso 16 luglio il Consiglio Comunale di Tolfa ha approvato il bilancio. Questa volta i consiglieri di opposizione Antonio Marini e Marta Ceccarelli (Rifondazione Comunista) e Adriano Ciambella (PD) non hanno espressa contrarietà ma si sono astenuti dal voto. “Per la prima volta – spiega Marini – abbiamo visto un grande segnale di apertura da parte del sindaco Landi e della maggioranza e quindi non abbiamo espresso parere contrario. Nel passato la maggioranza portava in consiglio una minestrina fatta da loro e senza permetterci di interagire e di cambiare una virgola. Questa volta invece tutto ciò che riguarda il capitolo della spesa corrente è stato creato in commissione e quindi tutti i passaggi sono stati discussi. A onor del vero va ammesso che la maggioranza ha anche accolto molte nostre istanze e suggerimenti”. Marini ha poi spiegato che: “Quest’anno i tagli del Governo e la nuova manovra fiscale metterà in ginocchio i Comuni e quindi anche il nostro Comune è stato costretto a fare un bilancio ‘‘lacrime e sangue’’: bisognerà sopperire alla mancanza si 150 mila euro che non verranno più dai finanziamenti pubblici per cui è stato necessario operare alcuni tagli alle spese superflue e le ‘‘furberie’’. Anche in questo caso la maggioranza ha accolto alcuni nostri suggerimenti come ad esempio quello di risparmiare sullo Scuolabus e fare meno viaggi per prendere e portare solo i bambini più lontani; per l’esonero mensa le famiglie meno abbienti dovranno recarsi presso i Servizi Sociali che attesteranno lo stato di necessità per evitare che usufruiscano dell’esonero anche chi non lo merita. Bisogna risparmiare sulle spese di pulizia delle strutture che il Comune ha affidato alle varie associazioni. Inoltre è bene che per le spese di beni e servizi per risparmiare si utilizzino le Convenzioni Consip per la Pubblica Amministrazione (energia, telefonia, materiali vari, combustibili, carburanti, ecc)”. Il consigliere d’opposizione ha anche poi sottolineato che: “La maggioranza aveva proposto l’aumento da 0.4 a 0.5 per l’addizionale comunale Irpef invece ha accettato il nostro suggerimento e quindi è rimasta così com’è; volevano aumentare la Tassa sui rifiuti del 20% ma hanno accettato il 10% che avevamo proposto noi; per l’Imu per la prima casa (tassa iniqua) siamo scesi a un compromesso: per quest’anno sarà al 4 per mille con la promessa che dal prossimo anno scenderà al 3 per mille; è stata invece aumentata la tassa per gli altri possedimenti. Sono stati rivisti e razionalizzati poi i servizi a domanda individuale”. Fin qui la parte che Marini ha giudicato positiva poi però ha anche voluto evidenziare una situazione che né lui né tutta la maggioranza hanno accettato: “In sede di Commissione Bilancio avevo proposto il taglio del 50%  dei compensi degli amministratori (sindaco, assessori e consiglieri – ndr) per dare un segnale positivo alla gente a cui si chiedono in continuazione sacrifici, ma questa proposta è stata rigettata dalla giunta e quindi non tradotta nel bilancio in discussione. Per questo io, Ciambella e Ceccarelli abbiamo presentato un emendamento al bilancio annuale di previsione per l’esercizio 2012 chiedendone una variazione”. Marini poi conclude il suo intervento complimentandosi con l’assessore Dionisi che: “Con pochi soldi sta dando vita a un cartellone ricco e molto riuscito abiurando di sperperare i soldi per portare a Tolfa i grandi nomi preferendo dare spazio a gruppi e associazioni locali che promuovono al massimo il paese. Sempre a Dionisi però devo fare un cicchetto: aveva annunciato che presto sarebbe partita la differenziata ma ciò non si sta realizzando, certo non si possono addossare a lui tutte le colpe ma deve lavorare di buona lena per raggiungere il prima possibile questo importante obiettivo”.              

ULTIME NEWS