Pubblicato il

Diretta streaming, Lungarini: "Il Pdl è il partito della censura"

Diretta streaming al centro del dibattito ‘‘politico’’. Dopo gli attacchi subiti dal centrodestra a prendere la parola in difesa delle riprese web dei consigli comunali è il consigliere Fabrizio Lungarini: «Lo straordinario successo dell’iniziativa di rendere fruibile a tutti le sedute del Consiglio e le ripetute figuracce incassate hanno trasformato il Pdl nella versione più oscurantista del Partito della Censura». E pensa ad un tentativo di sabotaggio in vista della discussione del Bilancio consuntivo 2011 per «evitare l’ennesima gogna mediatica». Ma dal Pdl non ci stanno: «Nessuno è contro le riprese» se queste «fossero regolari, ed è venuto fuori che la diretta streaming era di fatto abusiva, poiché non autorizzata da nessun atto formale». Termine, ‘‘abusivo’’ che non piace a  Lungarini_ «La regolamentazione del servizio streaming è necessaria solo nel momento in cui vengono richieste, poiché fino ad oggi il servizio è stato reso in perfetta armonia con il Tuel e con i poteri conferiti all’ufficio di Presidenza dallo statuto comunale e il regolamento del Consiglio comunale». E si chiede se «alla fine di questa polemica il Pdl consentirà o no la diretta» di domani.

ULTIME NEWS