Pubblicato il

Provincia dell'Etruria, coro di sì

L’ipotesi della Provincia dell’Etruria incassa un altro sì. Questa volta ad esprimersi positivamente, sulla scia delle dichiarazioni del leader dei Riformisti italiani Alessandro Battilocchio, è il giovane Daniele Ceccarelli di Fli: «Così come disegnata dal Governo la nuova area metropolitana di Roma sarebbe un gigantesco mostro istituzionale che comprenderebbe praticamente quasi la metà dell’intera Regione Lazio, riducendo i comuni del nostro territorio allo stesso livello di un municipio della Capitale con la perdita di autonomia decisionale su temi importantissimi, come per esempio i temi ambientali, la scelta del sistema di smaltimento dei rifiuti e quindi anche la localizzazione di eventuali discariche nell’area metropolitana». Altra cosa invece la Provincia dell’Etruria che comprenderebbe «tutta la parte nord del Lazio gioverebbe certamente anche alla Capitale che potrebbe così contare su una vasta area che nei fatti sarebbe comunque la ‘‘porta di Roma’’ ma che con la sua autonomia permetterebbe uno sviluppo e un’efficienza maggiore». E incita a fare presto perché «i temi sono strettissimi, bisogna agire subito». Ceccarelli conclude affermando di voler investire dell’argomento «i parlamentari del mio partito affinché siano riviste e corrette le decisioni dell’esecutivo nazionale».

ULTIME NEWS