Pubblicato il

Il centauro rischia l'amputazione della gamba

Il centauro rischia l'amputazione della gamba

TARQUINIA. Grave incidente ieri mattina al km 97 dell’Aurelia: una moto Yamaha si è scontrata con una Fiat Giovanni Molfese, 47 anni di Civitavecchia, è stato trasportato in elicottero all’ospedale Gemelli di Roma

TARQUINIA – Rischia l’amputazione della gamba sinistra il 47enne Giovanni Molfese di Civitavecchia che  stamattina è rimasto coinvolto in un tragico incidente stradale lungo l’Aurelia all’altezza del km 97. Il centauro viaggiava a bordo di una Yamaha in direzione sud, quando si è scontrato con una Fiat. Secondo quanto si è potuto apprendere,  l’impatto sarebbe avvenuto durante la fase di sorpasso della moto che viaggiava sulla corsia di sinistra. Il centauro all’improvviso si sarebbe visto stringere la traiettoria da parte della Fiat che viaggiava nella stessa direzione e che all’improvviso è entrata nella corsia del motociclista senza accorgersi della moto. Il civitavecchiese è rimasto schiacciato contro il new jersey, compromettendo gravemente gli arti sinistri. Immediati  i soccorsi. Il motociclista è stato trasportato in elicottero all’ospedale Gemelli di Roma con codice rosso per i gravi traumi subiti. Secondo quanto appreso i medici dell’ospedale romano hanno lavorato a lungo per salvare la gamba. La prognosi è però ancora riservata. Sul posto sono intervenuti anche gli uomini della Polizia stradale di Viterbo e Tarquinia per i rilievi del caso e i Carabinieri in ausilio per garantire la circolazione stradale. Altra corsa in elicottero ieri pomeriggio, per una donna rimasta ferita in un incidente che si è verificato all’altezza del km 89 dell’Aurelia. L’auto sulla quale viaggiava la donna, insieme al compagno, ferito anche lui e trasportato all’ospedale di Tarquinia, si è cappottata per cause al vaglio dei Carabinieri. La donna è ricoverata in prognosi riservata. Forse all’origine dell’episodio un errore di distrazione. Auto cappottata anche oggi pomeriggio al km 88 sempre dell’Aurelia, senza tuttavia gravi conseguenze. (a.r.)

ULTIME NEWS