Pubblicato il

Torneo dei Butteri: vittoria del Casalaccio

TOLFA. Grande risultato del rione rossoverde che ha conquistato il Cencio dipinto dall’artista Sestili Secondi classificati i Cappuccini e terzo il Poggiarello che nelle prime due gare era primo in classifica

TOLFA. Grande risultato del rione rossoverde che ha conquistato il Cencio dipinto dall’artista Sestili Secondi classificati i Cappuccini e terzo il Poggiarello che nelle prime due gare era primo in classifica

di ROMINA MOSCONI

TOLFA – Ennesima vittoria del team del Casalaccio, ancora un secondo posto per i Cappuccini e tanta amarezza per la vittoria sfumata per il Rione Poggiarello. Questo in sunto il risultato del 44° Torneo dei Butteri Rionale che si è tenuto a Tolfa domenica presso il polo fieristico de La Nocchia allestita ad hoc dalla Pro Loco e dai volontari capitanati dall’ormai insostituibile Italo Ciambella. Ormai questo torneo rionale è tornato nel cuore dei tolfetani che in questi ultimi anni si sono affezionati a questo evento tifando per uno o l’altro Rione. Davanti a moltissimo pubblico i ragazzi del Casalaccio (colore rossoverde; presidente Pina D’Andrea), ossia i tre mitici fantini Mauro Mellini, Moreno e Stefano Olivetti (riserva Massimo Virgili) si sono dimostrati ancora una volta i padroni del campo conquistando così l’ambito Cencio dipinto dalla pittrice tolfetana Sestili; al momento della procalmazione della vittoria è scoppiata la gioia rossoverde con inni, giri di campo e fumogeni e tutti hanno portato in trionfo i loro beniamini e dopo una lunga serie di caroselli il Casalaccio ha festeggiato fino a notte fonda coi propri sostenitori. Il Casalaccio e anche i Cappuccini (per cui va rilevato che il fantino Mirco Guiducci ha stabilito il miglior tempo) hanno conquistato il pass per la finale regionale che si terrà sempre a La Nocchia il 15 agosto prossimo. Per i Cappuccini (colore biancoazzurro; presidente Felicetta Ceccarelli) hanno gareggiato Mirko Guiducci, Stefano Perfetti e Angelo Graziani (riserva Mauro Maranini). Terzo posto per il team del Poggiarello che dopo i primi due giochi aveva preso il comando della classifica, ma nella cattura del vitello hanno impiegato troppo tempo e quindi hanno dovuto dire, con molto rammarico, addio al sogno della vittoria; per il Poggiarello (colore gialloverde; presidente Massimo Amabili) hanno gareggiato Claudia Mellini, Pierluigi Papa e Daniele Dini. Quarto posto per la Sughera (colore giallorosso; presidente Thomas Torroni) che ha gareggiato con Fabrizio Chima, Massimo Morra e Alessio Testa (riserva Paolo Felicini); quinti quelli de La Rocca (colore biancorosso; presidente Giorgia Brandi) che hanno partecipato alla competizione con il team composto da Guido Agostini, Valentina Gaudenzi e Stefano Ercolani (riserva Vincenzo Bellocco). Ultimo posto per il Rione Lizzera (colore biancoverde; presidente Pina Pieragostini) con il team è composto da Angelo Volpi, Alberto Perfetti e Fabrizio Fronti (riserva Emiliano Marini). Oltre a Ciambella e altri volontari che hanno lavorato alla grande, sul campo di gara a prendere i tempi in maniera precisa c’erano i Cronometristi Italiani che hanno garantito la perfetta esecuzione di ogni conteggio evitando al minimo le contestazioni. Apprezzate da tutti le tante migliorie apportate al campo de La Nocchia. Per la cronaca va poi rilevato che sabato alle 18, come momento pre-Torneo dei Butteri, si è tenuta la grande sfilata storica e dei cavalli e dei cavalieri partecipanti, durante la quale sono stati presentati i tre butteri di ogni Rione che hanno prestato giuramento di condurre con lealtà la loro gara e hanno sorteggiato le aste per la prima prova della presa dell’anello. Grande  partecipazione di pubblico al rinfresco che ogni Rione ha organizzato la sera precedente al Torneo. Soddisfatti il sindaco Landi, il presidente della Pro Loco Carducci e l’assessore Dionisi per il grande successo della manifestazione.   

ULTIME NEWS