Pubblicato il

Campeggi selvaggi a S. Marinella

Roulotte abusive in sosta in varie zone della città. Operatori turistici infuriati Oltre alle due famiglie già raggiunte da un provvedimento del sindaco, sono comparsi altri 4 mezzi, in barba all’ordinanza del primo cittadino che vieta la sosta in zone non autorizzate 

Roulotte abusive in sosta in varie zone della città. Operatori turistici infuriati Oltre alle due famiglie già raggiunte da un provvedimento del sindaco, sono comparsi altri 4 mezzi, in barba all’ordinanza del primo cittadino che vieta la sosta in zone non autorizzate 

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – Prolificano i campeggi selvaggi a Santa Marinella. I camperisti che una decina di giorni fa avevano allestito un accampamento abusivo in via Valdambrini dove, da alcune settimane, “risiedevano” due famiglie all’interno di due roulotte ed un camper, senza tra l’altro alcun servizio quale energia elettrica, acqua potabile e servizi igienici, sono di nuovo rispuntati in altra zona e vedono ora la compagnia di altri campeggiatori. In queste ore sono infatti apparse altre quattro roulotte in barba all’ordinanza del sindaco che vieta la sosta dei camper nel territorio cittadino. Due famiglie erano già state allontanate dagli uomini del Comando di Polizia locale del tenente Keti Marinangeli e dai militari della stazione dei Carabinieri di S. Marinella del Comandante Bernardini, Si trattava di cinque italiani, tutti di età media, ai quali, in seguito all’atto sindacale, vennero sequestrati i mezzi meccanici, successivamente rimossi dal carro attrezzi. Il provvedimento restrittivo è stato poi ritirato perché, due giorni dopo, i camperisti in questione erano già in possesso dei caravan e soggiornavano nell’area del vicino aeroporto di Furbara.
Anche da lì, i camperisti, sono stati cacciati e dopo aver girovagato per una mezza giornata si sono trovati un altro appezzamento di terreno di proprietà comunale nei pressi del ristorante La Toscana dove sono attualmente. La cosa non ha fatto certo piacere agli operatori turistici della zona in quanto, soprattutto di questi tempi, hanno una notevole presenza di bagnanti. Il Comune sembra aver chiuso un occhio su di loro ma stamattina, come per miracolo, i roulottisti sono triplicati. E il rischio è che il trendo continui a salire. Ed ora monta la protesta.

ULTIME NEWS