Pubblicato il

La Pegna: «È stato Tidei a tagliarmi fuori»

La Pegna: «È stato Tidei a tagliarmi fuori»

CIVITAVECCHIAINFESTIVAL. Il produttore minaccia denunce a carico del sindaco e dell'Enel. «Questa volta mi rivolgerò ai giudici romani»

Denuncerà il sindaco Pietro Tidei per danni morali e materiali «perché è stato lui, con una sua decisione, a non voler prendere in considerazione l’edizione 2012 del Civitavecchiainfestival, già pronta». Lo ha annunciato il produttore Armando Napolitano La Pegna, all’indomani della decisione del tribunale di non accogliere il suo ricorso contro l’annullamento del festival. «Non presenterò ricorso – ha aggiunto – anche se la considero una sentenza ingiusta, in quanto non coerente con la mia richiesta, quella di poter svolgere il festival». Come spiegato anche dal legale di La Pegna, l’avvocato Armando Taglieri infatti, il provvedimento emesso «si basa e valuta solo il risarcimento dei danni – ha spiegato – che sarà oggetto del giudizio di merito nella determinazione e nella quantificazione. L’interesse più volte ribadito non era ottenere in questa sede il risarcimento dei danni, come vuol far credere il Tribunale, ma organizzare il festival come desiderio e volontà in cui La Pegna ha sempre creduto e per cui ha lavorato da tempo». La Pegna ha annunciato quindi che si rivolgerà al tribunale di Roma per il risarcimento danni, citando Enel e Comune, considerata una presunta incompatibilità ambientale dei giudici locali. 

ULTIME NEWS