Pubblicato il

Tolfa. Bilancio altamente positivo per la Festa della Musica

 

TOLFA – “Anche per quest’anno abbiamo archiviato la Festa della Musica e non possiamo che stilare un bilancio altamente positivo di questa grande esperienza che ha riscosso successo e che ci ha fatto ottenere il pieno di consensi e complimenti”. E’ così che si esprime il presidente della banda Verdi di Tolfa che ad agosto ha promosso prima i corsi speciali di musica e poi la Festa della Musica che ancora una volta è stata un vero e proprio successo. La parola chiave di quest’anno è stata: ‘‘novità’’. “La prima di queste novità è stata determinata dal numero dei giorni portati a cinque rispetto ai consueti quattro – spiega Stefania Bentivoglio (insegnante della Verdi) – il secondo cambiamento ha riguardato i  corsi di perfezionamento curati dalla nostra scuola e che in parte si sono sovrapposti ai festeggiamenti. E’ stata una vera e propria battaglia quest’anno, un tour de force che ha visto tutti noi musicanti impegnati il doppio, ma alla fine ci siamo dimostrati vincitori”. Sulla stessa linea il presidente Pacchiarotti: “l’impegno è stato notevole ma la partecipazione di tutta la banda e delle famiglie ha permesso la riuscita della festa. Il programma ha dimostrato da subito l’elevata qualità della festa: il primo giorno alle ore 18 la banda ha fatto il suo ingresso trionfale presso l’anfiteatro Tagliani, sfoggiando una divisa alternativa tutta jeans e maglie cerulee. A seguire è stata data un’immediata dimostrazione di quanto fatto nei giorni precedenti durante i corsi di perfezionamento musicale comprovando l’elevata qualità e professionalità che li ha caratterizzati. La mattinata del giorno seguente è stata segnata da una commovente cerimonia che ha determinato la conclusione dei corsi e nel pomeriggio la banda ha dato il saluto ad allievi e professori con il primo dei suoi concerti tenuti in questi giorni. All’interno di tale concerto vi è stata una straordinaria interazione fra banda e allievi e professori del corso. Professionisti e musicanti della banda si sono amalgamati insieme manifestando il valore della musica”.

Anche i giorni seguenti si sono dimostrati all’altezza dei precedenti: da ricordare il concerto della banda musicale Ponchielli di Civitavecchia, il concerto jazz dei Black Hawks diretto da Marco Luchetti, il concerto del gruppo musicale “Musica d’Insieme” diretto da. Giancarlo Annibali all’interno del quale si sono esibiti i più piccoli dei nostri musicanti dimostrando tutta la loro bravura e professionalità.

Altro grande successo si è avuto la serata del 14 agosto con  concorso canoro che quest’anno giunto alla sua sesta edizione ha visto alternarsi sul palco voci indimenticabili che hanno dato prova del salto di qualità che c’è stato. La conclusione della festa si è avuta il 15 agosto quando la banda dopo aver sfilato per le vie del paese ha rinnovato il suo ingresso alla villa comunale. A seguire c’è stato il tradizionale concerto di ferragosto, all’interno del quale il maestro-direttore della banda Verdi, Paolo Filabozzi, ha avuto il piacere e l’onore di presentare e premiare i nuovi musicanti annoverati nella nostra banda.

“E’ una “famiglia” che – spiega Filabozzi – ogni anno tende a crescere sempre di più. Il ringraziamento oltre che alla banda deve essere portato anche ai genitori dei musicanti che si sono impegnati a fondo, contribuendo alla riuscita della festa”.

Come ogni anno sono stati attivati all’interno della festa gli stand del cannolicchio, del bar e quello gastronomico che hanno visto la presenza di un gran numero di persone.

“Impossibile intrappolare in poche righe le emozioni che hanno suscitato queste giornate. La collaborazione, la partecipazione e l’impegno dimostrato è stato ragguardevole, dando dimostrazione di quanto possa realizzare un gruppo unito come questo – spiega Lavinia Bargiacchi (componente della banda) – così con grande entusiasmo si è conclusa la diciannovesima Festa della Musica, un vero e proprio “manufatto”, quasi certosino, che richiede grande impegno e dedizione e che si spera abbia un compenso altrettanto grande. Forse si tratta di un nuovo viaggio al di là dell’oceano?”. (Rom. Mos.)  

ULTIME NEWS