Pubblicato il

"Anche Sgarbi colpito dai dipinti raffaelliani"

CIVITAVECCHIA – «Anche Vittorio Sgarbi è rimasto colpito dagli affreschi raffaelliani di casa De Paolis, tanto che si è seduto su una poltrona per vederli bene ed ha poi esclamato: ‘‘Sono del 1500, potrebbero essere di Giulio Romano’’». Lo dichiara Vincenzo Allegrezza, che nel 2003 accompagnò personalmente Sgarbi durante la visita, togliendo ogni dubbio sull’età degli affreschi. «La riscoperta di quegli affreschi – prosegue Allegrezza – partì da me, non solo con l’interessamento dell’onorevole Sgarbi, ma anche delle autorità competenti e naturalmente dell’architetto Correnti che ha stilato gli atti amministrativi dove finalmente quegli affreschi riemergevano dall’oblio in cui erano finiti. Il Comune – conclude Allegrezza – mi ha ringraziato mandandomi via, io che ero senza colore politico alcuno e a progetto e doveve essere stabilizzato per legge».

ULTIME NEWS