Pubblicato il

Sciopero di tre giorni per i lavoratori Guerrucci

Sciopero di tre giorni per i lavoratori Guerrucci

La protesta è iniziata questa mattina alle 7 e proseguirà fino a lunedì. Bertero (FIOM CGIL): "L'Enel sperava nel periodo di ferie per evitare scalpore"

di FABRIZIA CAPUTO

CIVITAVECCHIA – “Eravamo certi che l’ENEL in maniera strisciante avrebbe ufficializzato questa comunicazione, certamente già pronta, in un periodo di ferie, sperando che non avrebbe fatto troppo scalpore”. Sono queste le parole di Elsa Bertero, Segretario Generale della FIOM CGIL di Civitavecchia in merito alla situazione creatasi a Tvn, dove la dichiarazione dell’azienda della perdita di un appalto che di fatto, mette a rischio 30 posti di lavoro dell’Impresa Mario Guerrucci, ha portato i lavoratori ad indire uno sciopero di 8 ore a partire dalle 7 di questa mattina fino al prossimo lunedì 3 settembre. “Questa – prosegue – non è che la conferma che nonostante le buone parole e gli impegni presi negli incontri con le sigle Sindacali, ENEL continua per la sua strada, assegnando appalti ignorando le nostre richieste, come per esempio – aggiunge – l’abbandono del concetto del massimo ribasso e quindi determinando concorrenza sleale”. Secondo la Bertero il metodo “di affidamento degli appalti ribadisce il chiaro intento di voler smantellare l’intero tessuto produttivo del territorio”. Una situazione complicata, quella che ha spinto i lavoratori ad indire non più un presidio momentaneo, ma bensì uno sciopero di tre giorni. ” Si necessita – conclude il Segretario Bertero –  l’immediata attivazione del confronto tra l’Enel e le organizzazioni sindacali, confederali e di categoria”. Nessuna dichiarazione ufficiale da parte di Enel, ma nel proseguo della mattinata il Segretario Generale Fiom, Elsa Bertero, ha annunciato: “Alle 12 mi incontrerò con tutte le imprese metalmeccaniche del territorio, per il momento – aggiunge- ho piena disponibilità da parte dell’assessore per le Politiche del Lavoro Sergio Serpente e del delegato ai rapporti con Enel Mauro Guerrini, per risolvere la situzione, visto che i nostri lavoratori sono perfettamente in grado di costruire ed eseguire i lavori che invece – conclude – eseguono ditte che non fanno parte del nostro comprensorio”.

ULTIME NEWS