Pubblicato il

Idv:Soluzioni concrete oltre alla solidarietà

Per l'Idv:"La situazione della Guerrucci è il risultato della politica intrapresa dalle precedenti Amministrazioni con Enel" Filcams Cgil:"Dal tavolo tecnico permanente auspichiamo  regole certe per i diritti dei lavoratori".

Per l'Idv:"La situazione della Guerrucci è il risultato della politica intrapresa dalle precedenti Amministrazioni con Enel" Filcams Cgil:"Dal tavolo tecnico permanente auspichiamo  regole certe per i diritti dei lavoratori".

di FABRIZIA CAPUTO

CIVITAVECCHIA – “La perdita dell’appalto Enel da parte della ditta Guerrucci costituisce un enorme danno per il territorio e, insieme, una completa sconfitta per la politica locale”: Interviene anche l’Idv sulla questione dei lavoratori della ditta Guerrucci ed Enel,secondo l’Italia dei Valori, la perdita dell’ appalto ai danni della ditta GUerrucci, sarebbe la conseguenza della “linea politica seguita dalle precedenti Amministrazioni Comunali – affermano – basata essenzialmente sulla monetizzazione del rapporto con il colosso elettrico”. “Così, sono andate perse le opportunità per imporre precisi canoni di manutenzione alla centrale – proseguono – ed ottenere maggiori garanzie necessarie a tutelare la qualità dell’aria e la salute dei cittadini, garanzie che avrebbero significato anche nuovi posti di lavoro”.  Tutto questo, secondo Idv, avrebbe portato l’Azienda Enel alla completa libertà d’azione: “Oggi ci ritroviamo l’Enel che persevera con gare al ribasso d’asta – spiegano – con importi ridicoli di costo per singolo operaio.  All’Enel dobbiamo fare arrivare il messaggio chiaro e forte che anche il Comune intende controllare le condizioni di lavoro e i livelli di retribuzione degli operai”. Il gruppo che fa seguito a Petrelli conclude poi  sottolineando l’importanza dell’azione per “cercare soluzioni concrete – concludono – per garantire occupazione, un metodo sicuramente più proficuo oltre alla solidarietà”.

Il Segretario  Filcams CGIL Marco Feuli sulla questione dichiara: “Auspichiamo – dichiara – che il più volte richiamato tavolo tecnico permanente per lo sviluppo ed il lavoro condiviso, anche nel patto territoriale sottoscritto tra Comune di Civitavecchia e CGIL CISL UIL poco tempo fa,  ponga finalmente regole certe – continua – che vadano  a tutelare i diritti dei lavoratori civitavecchiesi”

ULTIME NEWS