Pubblicato il

Guerrucci, sciopero sospeso

Guerrucci, sciopero sospeso

Sindacati soddisfatti dell'esito dell'incontro fiume con Enel

 

CIVITAVECCHIA – Una riunione fiume, quella di ieri pomeriggio, tra sindacati e dirigenza Enel. Riunione al termine della quale è stata decisa la sospensione dello sciopero dei lavoratori della ditta Guerrucci, ai quali si erano uniti gli altri metalmeccanici, dopo la conclusione negativa, per la ditta civitavecchiese, della gara per il rinnovo del contratto “di pulizie industriali” nell’ambito dell’impianto di Torrevaldaliga Nord. I sindacati hanno giudicato soddisfacente l’incontro, con Enel che ha sottoscritto un accordo nel quale si assicura “l’assenza di esuberi e la continuità lavorativa, con le medesime condizioni economiche e normative, di tutti i lavoratori già impiegati nelle pulizie industriali”. Inoltre, in coerenza con il Protocollo sottoscritto da Enel e sindacati lo scorso 6 aprile, rispetto a nuove assunzioni che dovranno essere operate è stata condivisa un’azione tesa a favorire l’assunzione di mano d’opera locale che potrà prevedere, innanzitutto, il reimpiego di lavoratori in cassa integrazione e in mobilità provenienti dall’esperienza del cantiere di Tvn. “Si tratta di un accordo importante e storico – hanno spiegato i sindacati – perché si afferma, nei fatti, una vera e propria “clausola di salvaguardia” dell’occupazione in essere, impegni per nuovi posti di lavoro e importanti attenzioni per un territorio particolarmente colpito, negli ultimi anni, dalla riduzione dei livelli occupazionali. In ragione di una soluzione, giudicata soddisfacente dalle organizzazioni sindacali e dalle ditte locali coinvolte, invitiamo l’amministrazione comunale a rivedere gli avventati giudizi espressi prima ancora che venissero scritti i testi delle intese parlando di “accordi in fieri che non premiano e anzi penalizzano lavoro e imprese locali”. Domani, dopo il pronunciamento dei lavoratori sull’accordo, unici ai quali rispondiamo, invieremo al Sindaco e all’amministrazione comunale i testi dell’accordo. Siamo certi che converranno con noi come solo cattivi sindacalisti non sottoscrivono accordi che prevedono aumento di occupazione e certezze per i diritti dei lavoratori. Ovviamente riteniamo che l’accordo sottoscritto rappresenti solo un primo parziale passo”. Al termine del lungo incontro sindacati ed Enel hanno condiviso la convocazione, entro il mese di settembre, “dell’Osservatorio territoriale per le politiche industriali, ambientali e occupazionali” con l’obiettivo di definire un Protocollo di intesa finalizzato a favorire un maggiore impegno di Enel per lo sviluppo e l’occupazione; protocollo che potrebbe essere ampliato poi alle altre realtà industriali e produttive del territorio. Nei prossimi giorni, nell’ambito della prevista convocazione presso l’assessorato al lavoro del Comune di Civitavecchia, verrà chiesto inoltre ad Enel e alla ditta che ha vinto l’appalto per il primo soccorso nella centrale di garantire la continuità lavorativa delle sei dipendenti della “Crociata Blu onlonus”.

ULTIME NEWS