Pubblicato il

Comunali in agitazione

CIVITAVECCHIA – Dipendenti comunali in stato di agitazione. Perché? A spiegarne le ragioni sono Uil Fpl e Fp Cisl. «Per la mancata convocazione del tavolo negoziale richiesto nel mese di luglio 2012». Punti da trattare a quel tavolo sarebbero stati «l’assegnazione delle risorse umane all’interno delle strutture dirigenziali» che «deve avvenire rispettando i criteri generali sulla mobilità interna del contratto decentrato integrativo, i carichi di lavoro e procedimenti che i dirigenti dovranno adottare in relazione agli obiettivi che devono perseguire. La revisione del contratto collettivo decentrato, tramite una piattaforma contrattuale elaborata dalla scrivente congiuntamente alle organizzazioni sindacali di categoria che dovrà completare i lavori entro e non oltre il 31 dicembre 2012. Aprire un tavolo permanente sulla questione della sicurezza presso gli uffici comunali». Ma, niente tavolo, nessun argomento trattato. Anzi. «La Giunta ha quantificato 16 mila euro annui lordi da attribuire quale assegno ‘‘ad personam’’ ai 2 dipendenti comandati dal Comune di Santa Marinella presso il nostro ente» e sempre la Giunta «ha autorizzato la temporanea copertura di posti di qualifica dirigenziale tramite il comando, senza necessaria informazione preventiva, propedeutica all’avvio della necessaria consultazione da parte delle scriventi e rappresentanza sindacale unitaria per consultare il piano annuale delle assunzioni e la programmazione triennale del fabbisogno del personale». Per non parlare poi degli articoli 90 e 110. «Alla faccia delle relazioni sindacali e della meritocrazia».

ULTIME NEWS