Pubblicato il

"Il Sindaco non può mandarci via"

CIVITAVECCHIA – Sono ancora preoccupati sulle loro sorti gli assegnatari delle casette di legno. Una preoccupazione che nasce proprio da quel bando che il sindaco Pietro Tidei aveva detto essere intenzionato a ritirare (dichiarazioni che hanno trovato anche il plauso dell’opposizione) ma che sta ancora lì ben visibile al comune.  E così questa mattina una delegazione degli abitanti del Villaggio della Solidarietà (con loro anche l’ex candidato sindaco del Movimento 5 Stelle Devid Porrello) si è recata a palazzo del Pincio per chiedere un incontro formale con il primo cittadino. La richiesta da avanzare molto semplice. Mettere nero su bianco che loro da quelle casette non saranno allontanati. «Siamo stanchi di vivere nel terrore – dicevano – di svegliarci e trovarci in casa personale dei servizi sociali, polizia municipale che fruga in ogni angolo della casa, nei cassetti addirittura alla ricerca di cosa non si sa. Scene da retata. O forse anche peggio». Una situazione quella in cui si trovano a vivere gli assegnatari degli alloggi che crea disagi e problemi anche nella convivenza con il resto del quartiere: «A San Liborio tanti ci additano e ci urlano di andare via». Intanto l’assessore ai servizi sociali Enrico Leopardo ha invitato la delegazione a contattarlo martedì prossimo così da fornire qualsiasi tipo di delucidazione e che il bando sarà ritirato non appena la dirigente, attualmente in ferie, apporrà la sua firma.

ULTIME NEWS