Pubblicato il

Ladispoli, parte il censimento delle realtà economiche

LADISPOLI – Al via dal 15 settembre il censimento delle attività economiche della città di Ladispoli. Un progetto che sarà seguito in tutto il suo iter dal consigliere comunale Giovanni Crimaldi, delegato al bilancio e tributi. Due incaricati della società Abaco Spa consegneranno a tutti gli esercizi commerciali un questionario che dovrà essere compilato dal titolare o dal conduttore. Dopo 15 giorni gli stessi incaricati ritireranno il questionario con allegato il contratto d’affitto dei locali o contratto d’acquisto, la planimetria aggiornata in scala dell’immobile occupato identificativi castastali dell’immobile occupato, visura camerale dell’azienda. Un plauso all’iniziativa è arrivato dal rappresentante della Confcommercio Franco Delmonaco che ha posto l’accento sul fatto che Ladispoli è uno dei pochi comuni dove si cerca di mettere ordine alla situazione anomala che esiste nell’ambito delle attività commerciali. Grazie all’iniziativa intrapresa dall’amministrazione comunale, inoltre, come spiegato dallo stesso Crimaldi, si potrà «rendere quanto più equa e trasparente possibile la ripartizione dei costi riguardanti il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani». Censendo le attività commerciali infatti si potrà procedere all’aggiornamento della banca dati della Tarsu per le attività economiche. Inoltre intenzione del delegato al bilancio e tributi è quello di incontrare tutte le associazioni di categoria comprese quelle dell’agroalimentare per discutere su eventuali richieste e proposte che riguarderanno il bilancio del Comune.

ULTIME NEWS