Pubblicato il

«La maggioranza dei cittadini rispetta la differenziata»

ALLUMIERE. Il sindaco Augusto Battilocchio replica alla lettera del collega collinare Il primo cittadino comunque assicura: «Cercheremo di attivare un controllo più serrato sulla distribuzione dei sacchetti». E sull’isola ecologica intercomunale attacca: «A dire la verità ci rimettiamo di più noi»

ALLUMIERE. Il sindaco Augusto Battilocchio replica alla lettera del collega collinare Il primo cittadino comunque assicura: «Cercheremo di attivare un controllo più serrato sulla distribuzione dei sacchetti». E sull’isola ecologica intercomunale attacca: «A dire la verità ci rimettiamo di più noi»

ALLUMIERE – Non è passato inosservato ad Allumiere l’intervento del sindaco Luigi Landi che ha evidenziato che molti allumieraschi conferiscono abusivamente l’immondizia nei cassonetti di Tolfa, con conseguente aumento del tributo per i rifiuti. «Molti che hanno la residenza a Tolfa, pagando le Tarsu, vivono poi ad Allumiere quindi – scrivono alcuni allumieraschi – di cosa si lamentano». Il delegato all’Ambiente di Allumiere, Marco Bastianini (IDV) spiega: «Se ciò è vero è sbagliato. Come amministrazione comunale facciamo di tutto per sensibilizzare l’opinione pubblica e ormai la differenziata la fanno tutti; dispiace che per colpa di qualcuno vada di mezzo un’intera popolazione virtuosa. Lancio un consiglio a Tolfa: per evitare che ciò accada si attivino a partire presto con la differenziata». Il sindaco Augusto Battilocchio spiega invece che «Forse qualcuno che non rispetta le norme c’è, ma è solo qualche ‘‘stupido’’ e condanniamo fermamente il loro modo di fare. Nel nostro paese la maggioranza quasi assoluta ha sposato la causa della differenziata, anche i bambini hanno imparato a differenziare. Sono convinto che sono in pochi quelli che non rispettano le norme». «Comunque – prosegue Battilocchio – ci impegnano a controllare e a monitorare la situazione. Forse qualche nostro concittadino porta i sacchetti per l’immondizia che noi distribuiamo e che hanno il nostro logo ad amici e parenti di Tolfa, quindi cercheremo di operare un controllo più serrato sulla loro distribuzione. Invito, in spirito di amicizia e collaborazione fra comuni, a fare tutti la differenziata così non ci saranno scappatoie». Il sindaco poi conclude: «Noi abbiamo attivato l’isola ecologica intercomunale e in maniera periodica e costante i rifiuti ingombranti (mobili, suppellettili, elettrodomestici, e quant’altro) vengono lasciati fuori il cancello e le spese per liberare le aree e portare i rifiuti all’interno dell’isola sono a nostro carico. Guardando le telecamere spesso sono i residenti di Tolfa e quindi in un certo senso le cose si annullano a vicenda, anzi se mettiamo le due situazioni sulla bilancia si vede chiaro che sotto l’aspetto del dispendio economico, del sacrificio e del lavoro siamo penalizzati più noi. Anche perché l’immondizia si paga tanto al kg e quindi i rifiuti ingombranti costano di più di qualche sacchetto». (Ro.Mo.)

ULTIME NEWS