Pubblicato il

Al Pincio nuovo incontro tra Comune ed Enel

CIVITAVECCHIA – E’ attesa per un paio di giorni al massimo la relazione degli ispettori dell’Ispra e dell’Arpa Lazio inviati alla centrale Enel di Torrevaldaliga Nord dalla Procura, nell’ambito dell’inchiesta sulle 37 presunte criticità sollevate dal sindaco Pietro Tidei. In realtà la magistratura locale era già a conoscenza della maggior parte delle presunte inadempienze da parte della società elettrica, in base alla relazione consegnata a suo tempo dal Noe e ripresa, in sostanza, dal Pincio per il nuovo documento. Inoltre, dei 37 punti, soltanto una decina sarebbero di stretta competenza della Procura della Repubblica: gli altri aspetti, infatti, non riguardano prescrizioni non rispettate, ma accordi con il Comune stilati nel corso degli anni. Delle dieci criticità molte sono già state verificate dalla Procura, nell’ambito di diverse inchieste: come quella dei rifiuti e di una discarica abusiva nella centrale, per la quale sono già a giudizio alcune persone, o quella sulla presunta dispersione di polveri, per la quale è ancora in corso una indagine. La Procura, quindi, oltre a verificare le nuove ‘‘inadempienze’’ sollevate dal Pincio, controllerà anche quelle già ispezionate negli anni passati dal Noe per controllare se vi siano stati o meno dei cambiamenti. Intanto si terrà domani mattina la prima riunione del tavolo tecnico tra Comune ed Enel, dopo l’incontro della scorsa settimana a Roma alla presenza dell’amministratore delegato della società Fulvio Conti. E l’agenda di Enel è densa di appuntamenti. Oggi si è svolta una riunione con i rappresentanti della Federlazio al termine della quale si è deciso di organizzare incontri con continuità «per collaborare insieme – hanno spiegato – al rilancio e al coinvolgimento dell’imprenditoria locale».     

ULTIME NEWS