Pubblicato il

Tpl in difficoltà a causa delle strade sconnesse

SANTA MARINELLA – Il servizio del trasporto urbano ha raggiunto quasi tutti i quartieri della città. Le problematiche che spesso vengono presentate dagli utenti su questa tematica, sono quelle che riguardano gli orari di arrivo e di partenza nelle varie soste. I mezzi messi a disposizione della società che ha in appalto il servizio, sono di diverse dimensioni, ma ci sono situazioni di strade sconnesse che non permettono il loro passaggio. Tra queste arterie c’è Via Delle Mimose che fa parte di un consorzio ormai da anni non più attivo e che ha sempre preteso che a pagare la manutenzione dell’area debbano essere i consorziati. Una questione spinosa mai risolta e che ancora oggi non consente di decidere a chi spetta il compito di provvedere alla sua manutenzione. Devono essere i consorziati a pagare il rifacimento del manto bituminoso o il Comune che attualmente cura l’illuminazione pubblica e la raccolta differenziata? Una domanda a cui nessuno è riuscito a dare una risposta. Tutti sanno che a Santa Marinella le strade private non esistono, considerato che c’è stata una delibera che le trasforma in uso pubblico. Per cui, Via Delle Mimose, visto che è transitata da tutti, compresi gli automezzi del porta a porta, delle autoambulanze e del Tpl, va considerata una strada a uso pubblico e quindi sotto il controllo del Comune. Secondo quanto dichiarato da alcuni residenti, sembra che il Comune, vuole togliere il Tpl in quel quartiere, perché le tante buche presenti nella zona creano rotture ai mezzi pubblici. «È vero – dice un gruppo di residenti – ma c’è anche da dire che le enormi buche sono state create dagli stessi mezzi pesanti, pullman inclusi, durante il passaggio giornaliero. Riteniamo quindi che invece di minacciare di togliere il servizio urbano, il Comune, dovrebbe provvedere ad una più accorta manutenzione della strada».

ULTIME NEWS