Pubblicato il

Dimensionamento, caos al Baccelli

È caos all’istituto “Baccelli”. Dopo aver perso l’autonomia ed essere stato suddiviso tra il Calamatta (gli ex geometri) e l’IIS Viale Adige (ex ragionieri), con i problemi di ordine organizzativo che ne sono scaturiti, oggi la scuola è alle prese con un dimensionamento forse affrontato in ritardo. La sede è rimasta quella di via Leopoli, ma la struttura è stata praticamente divisa, anche fisicamente, attraverso muri abbattuti e ritirati su, porte nuove e lavori di suddivisione degli ambienti ancora in corso, nonostante l’inizio delle lezioni. Attualmente si contano 16 classi per l’ex ragioneria e 9 per gli ex geometri, con quattro classi dedicate al Nautico dell’Isis Calamatta, considerata l’inagibilità di altrettante aule alla sede di via Antonio da Sangallo. Una situazione ibrida, di cui si era a conoscenza già da mesi. Eppure, a quanto pare, le istituzioni se ne sono ricordate a ridosso dell’inizio dell’anno scolastico, con una visita della Provincia di Roma alla sede effettuata il 6 settembre scorso. Anche gli ingressi sono stati divisi, con l’IIS che si è tenuto quello principale e con gli studenti del Calamatta che invece usufruiscono di quello a nord. La divisione, che gli alunni sperano sia temporanea, al momento costringe gli studenti dell’ex ragioneria a dover uscire dal portone, percorrere il giardino e rientrare nella parte opposta per raggiungere, ad esempio, il bar all’interno della struttura, nei momenti di ricreazione. con i problemi che ci saranno con il freddo e le piogge.

ULTIME NEWS