Pubblicato il

Sconcerto per la morte dell’imprenditore Cecchetti

LADISPOLI. Cantiere sotto sequestro. Disposta l’autopsia

LADISPOLI. Cantiere sotto sequestro. Disposta l’autopsia

LADISPOLI – Sconcerto a Cerveteri e Ladispoli per l’incidente sul lavoro verificatosi  lunedì pomeriggio a Ladispoli intorno alle 17,30. Un imprenditore edile, Ettore Cecchetti, 54 anni di Cerveteri, stava effettuando dei lavori di ristrutturazione di un capannone situato sull’Aurelia all’altezza del km 35 (di proprietà della Alfano Ceramiche), quando è caduto da un ponteggio alto circa 5 metri. L’uomo è morto al locale punto di primo soccorso per i traumi riportati dopo il volo dall’impalcatura.  Secondo quanto appreso il cantiere in questione era ancora in allestimento e non entrato in funzione, da chiarire quindi cosa stesse facendo in quel momento Cecchetti sull’impalcatura. Il cantiere è stato sottoposto a sequestro. Mentre sarà l’autopsia probabilmente a fare chiarezza sulle cause della morte dell’imprenditore. Sull’episodio indagano i Carabinieri. Intanto Cerveteri e Ladispoli si stringono attorno al dolore dei familiari: Cecchetti lascia la moglie e due figli minorenni (di 14 e 17 anni).

ULTIME NEWS