Pubblicato il

Almerighi, entro il 15 ottobre la decisione del Tar

CIVITAVECCHIA – «Entro il 15 ottobre il Tar deciderà sul mio ricorso». Lo ha annunciato il presidente del Tribunale di Civitavecchia Mario Almerighi, rompendo giorni di lungo silenzio, ed intervenendo a margine del convegno sulla situazione sanitaria nelle carceri che si è svolto ieri in Autorità Portuale. «Entro la prima metà del mese – ha aggiunto – si conoscerà la decisione dei giudici ai quali mi sono rivolto contro il provvedimento del Csm che ritengo profondamente ingiusto nei confronti della mia storia di magistrato, dei cittadini e degli utenti della giustizia del territorio del Circondario». Almerighi ha ricordato di aver dedicato la sua vita ad accertare la verità; ed è quello che è intenzionato a fare anche oggi. «Rimangono incomprensibili ed oscuri i motivi posti a base della decisione del Csm, con la quale è stato deciso, a maggioranza, di non prorogare il mio incarico di presidente del tribunale di Civitavecchia. Essa – ha spiegato – si basa su meri rilievi formali che nulla hanno a che fare con le funzioni organizzative del tribunale che ho esercitato correttamente nel corso del quadriennio passato. Con grande impegno e sacrificio ho potuto migliorare la precaria situazione assai prossima a livelli di denegata giustizia da me rinvenuta nel luglio 2007 grazie anche all’impegno della maggior parte del personale amministrativo e dei magistrati e al determinante contributo dei cassintegrati. A ciò si aggiunga la fattiva opera di controllo che stava portando il funzionamento del tribunale a livelli di trasparenza e correttezza in precedenza inesistenti: un’opera di moralizzazione da me svolta in sintonia con il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati e con la Asl locale». 

ULTIME NEWS