Pubblicato il

Porti di pesca: concrete opportunità per migliorare i servizi

MONTALTO. PRESENTATO IL BANDO REGIONALE PER I ‘‘PORTI, LUOGHI DI SBARCO E RIPARI DI PESCA’’ Per il Gac Lazio nord (Civitavecchia, S. Marinella, Tarquinia e Montalto) risorse pari a circa 751mila euro

MONTALTO. PRESENTATO IL BANDO REGIONALE PER I ‘‘PORTI, LUOGHI DI SBARCO E RIPARI DI PESCA’’ Per il Gac Lazio nord (Civitavecchia, S. Marinella, Tarquinia e Montalto) risorse pari a circa 751mila euro

MONTALTO – Presentato a Montalto il bando regionale denominato ‘‘FEP, misura 3.3 – porti, luoghi di sbarco e ripari di pesca’’: una concreta opportunità per migliorare i servizi offerti nei porti di pesca esistenti, pubblici o privati, che presentano un interesse per i pescatori e i produttori ittici che li utilizzano. All’evento, che si è svolto martedì presso il complesso monumentale San Sisto e presentato dal dottor Agronomi Stefano Girardi, hanno partecipato il sindaco Sergio Caci, l’assessore regionale alle Politiche agricole e valorizzazione dei prodotti locali Angela Birindelli, il professor Giuseppe Nascetti dell’Università della Tuscia ed il dirigente regionale alla Caccia e pesca Mario Cennerilli. Quest’ultimo ha spiegato, ai tanti presenti in sala, il bando ed ‘‘il piano di sviluppo locale Gac’’ che interessano gli associati nei comuni della fascia costiera laziale. In particolare possono accedere al bando le micro, piccole e medie imprese operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura, le organizzazioni di produttori della pesca, le cooperative di pesca e loro consorzi, gli Enti pubblici territoriali e le autorità portuali. I Gac – Gruppo di Azione Costiera – che hanno presentato alla Regione i piani di sviluppo locale, sono i Gac Mar Tirreno Pontino e isole ponziane e quelli del Lazio nord. Proprio a quest’ultimi è destinato un contributo pubblico pari a circa 751 mila euro, che interessa i territori di Civitavecchia, Santa Marinella, Tarquinia e Montalto di Castro. «Si tratta di un’opportunità per lo sviluppo turistico, economico ed ambientale di Montalto – ha dichiarato il sindaco Sergio Caci- Dobbiamo intervenire per la crescita di questo territorio, dove la pesca e l’agricoltura sono le radici dei nostri prodotti locali: in quest’ottica – ha concluso il primo cittadino – la realizzazione di un porto turistico sarà per la nostra comunità un forte incentivo in ogni suo settore.  La parola è  poi passata al professor Giuseppe Nascetti che ha espresso perplessità riguardo al settore ittico. «La politica della pesca in Italia ha fallito – ha  spiegato Nascetti-. L’Adriatico ha consumato da anni tutte le risorse, i mari sono in ‘‘hover fishing’’: in pratica abbiamo pescato più del dovuto non ripopolando le specie. Non si può lasciare la pesca a se stessa. Abbiamo lanciato oltre 50mila astici in tutta Italia come esempio per ripopolare i mari deturpati anche dalla pesca illegale».
L’assessore regionale Angela Birindelli ha infine sottolineato come il mare sia una risorsa fondamentale. «Il bando, che sarà pubblicato a giorni, l’ho voluto presentare qui a Montalto insieme al sindaco Sergio Caci – ha detto l’assessore Birindelli- e credo che porterà importanti novità in questo paese della costa, dove verrà presentato a breve un progetto. Dobbiamo mettere in campo politiche che favoriscano la pesca e che allo stesso modo salvaguardino la costa. Questo bando – ha conclude l’Assessore- favorisce la collettività e serve anche a migliorare la sicurezza dei pescatori».

ULTIME NEWS