Pubblicato il

Hcs, i sindacati chiedono un incontro urgente al Sindaco

CIVITAVECCHIA – Sconcerto e disappunto da parte delle categorie sindacali interessate per l’essere venute a conoscenza solo attraverso gli organi di informazione della possibilità che i lavoratori di Hcs non percepiranno il prossimo stipendio. Lo dichiarano i segretari di Cgil, Cisl e Uil in una lettera inviata al Sindaco. Un comportamento del primo cittadino definito come «lesivo delle più elementari regole di corrette relazioni sindacali, delle norme contrattuali e di legge che disciplinano le stesse, oltre che in palese contrasto con i contenuti del protocollo sulla concertazione allegato al Patto Territoriale sottoscritto i primi di agosto». Dubbi anche per le dichiarazioni di Tidei riguardanti l’attivazione di controlli attraverso sorveglianti. «Restiamo basiti ed increduli – hanno continuato – oltre che fortemente irritati, dall’apprendere di unilaterali decisioni che Lei ha intenzione di prendere in tema di organizzazione del lavoro e gestione del personale di Hcs, come per il blocco degli straordinari e il mancato rinnovo dei contratti di lavoro a tempo determinato, ed ancora più gravi appaiono le Sue dichiarazioni pubbliche, riferite alla possibilità di ricorrere alla cassa integrazione, senza che questo argomento sia stato oggetto di formale e dovuta informazione al Sindacato, nel rispetto della normativa vigente. Le chiediamo, pertanto, un urgentissimo incontro per avviare un confronto finalizzato ad affrontare i temi del risanamento, della riorganizzazione e razionalizzazione dei servizi pubblici locali, partendo dalla necessità di salvaguardare i livelli occupazionali, e la invitiamo a desistere dal proposito di proseguire lungo la strada dell’intervento diretto sui lavoratori, riportando anche i temi dell’efficienza e della produttività nell’ambito di un corretto confronto sindacale». L’incontro tra il Sindaco Tidei e l’amministratore unico Hcs Rina Romagnoli su questi temi si terrà lunedì 8 ottobre.

ULTIME NEWS