Pubblicato il

Conclusa la "Settimana blu"

CIVITAVECCHIA – Si è conclusa sabato scorso la “Settimana Blu” inserita nella terza  edizione del Progetto “Mare Nostrum” finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia e rivolta agli alunni del Liceo Scientifico e Linguistico G.Galilei di Civitavecchia e Santa Marinella. Il progetto proseguendo le pluriennali esperienze già svolte in collaborazione con il Laboratorio di Oceanologia Sperimentale ed Ecologia Marina, Dipartimento di Scienze Ecologiche e Biologiche (DEB) dell’Università degli Studi della Tuscia, ha visto impegnati circa quaranta alunni in una serie di attività didattiche e di laboratorio alquanto articolate. Durante la settimana gli studenti partecipanti, seguiti dal referente del progetto prof. Sandro Moretti e dai ricercatori del Laboratorio di Oceanologia Sperimentale ed Ecologia Marina, hanno svolto attività di  campo per l’apprendimento delle principali tecniche di monitoraggio ambientale attraverso il campionamento delle biocenosi bentoniche e di Posidonia oceanica, il campionamento superficiale dei sedimenti presso la foce del fiume Mignone, il monitoraggio dei principali parametri chimico fisici e  lo studio ecologico delle comunità fitoplanctoniche. All’attività di campo è seguita l’analisi di laboratorio sui campioni raccolti ed elaborazione dati svolta nel  Laboratorio del Polo didattico dell’Università della Tuscia presso la “Repubblica dei ragazzi”. Gli studenti sono stati inoltre impegnati in una visita guidata-lezione all’Acquario Mediterraneo dell’Argentario  con esperienza pratica e breve crociera nelle acque del promontorio durante la quale i subacquei dell’AMA hanno proiettato le video riprese subacquee in diretta e interagito via radio con gli studenti. Infine le attività pratiche si sono concluse con un visita guidata al mercato ittico di Civitavecchia con tema “Il pescato di Civitavecchia”. Oltre al riconoscimento delle specie ittiche presenti sui banchi di vendita gli studenti hanno ricevuto importanti informazioni sulla sicurezza alimentare per svolgere poi una attività di laboratorio sulle ittiopatologie e la sicurezza alimentare sempre presso il Laboratorio del Polo didattico dell’Università della Tuscia, il tutto sotto  l’esperta guida del dott. Enrico Ingle, veterinario della Asl RomaF. I risultati dei lavori svolti saranno prossimamente presentati dagli studenti stessi nel corso di una manifestazione che si svolgerà presumibilmente entro la metà del mese di ottobre e di cui sarà data ampia comunicazione.
“L’entusiasmo profuso dai ragazzi e dagli insegnanti – afferma il Dirigente Scolastico Maria Zeno – ci spinge sempre di più a coltivare questa collaborazione instaurata con l’Università della Tuscia, che peraltro non sarebbe possibile senza il contributo della Fondazione Cariciv, nell’intento di promuovere attività che coinvolgano i giovani verso tematiche ambientali riguardanti il loro territorio potenziando inoltre  in questo modo l’offerta formativa in coerenza con gli obiettivi didattici propri  del Liceo Scientifico e Linguistico “G.Galilei” di Civitavecchia e Santa Marinella”.
 

ULTIME NEWS