Pubblicato il

Case al Poggiarello: accordo Comune-Ater

TOLFA. Stamattina la firma per il completamento degli alloggi. Landi: «Concretizzato un procedimento amministrativo molto lungo». Vinaccia: «Altri interventi a S. Marinella e Civitavecchia»

TOLFA. Stamattina la firma per il completamento degli alloggi. Landi: «Concretizzato un procedimento amministrativo molto lungo». Vinaccia: «Altri interventi a S. Marinella e Civitavecchia»

di FABRIZIA CAPUTO

TOLFA – Convenzione raggiunta tra Ater e Comune di Tolfa.
L’accordo firmato davanti ai giornalisti, prevede l’intervento dell’Ater nel completamento ultimo di 12 appartamenti nella zona di Poggiarello, di fronte alla Rocca.
Un intervento di recupero nel rispetto dell’ambiente e volto anche alla prevenzione della cementificazione del Paese, i 12 appartamenti infatti, erano originariamente delle stalle abbandonate, poi nel 1997 la riqualificazione era stata bloccata a lavori quasi terminati ed ora finalmente il lavoro può dirsi finito. Gli alloggi, saranno destinati per le famiglie che in questo momento risentono di più dell’emergenza abitativa: «Si tratta di un risultato importante – ha commentato il sindaco Luigi Landi – abbiamo lavorato bene, concretizzando finalmente un procedimento amministrativo molto lungo».
«Possiamo affermare – spiega l’assessore all’Urbanistica Mauro Folli – che si tratta di un programma integrato, uno strumento di carattere urbanistico  che prevede il recupero dell’esistente, ovvero delle stalle e trasformarli in residenze per il cittadino, senza snaturare il paese». Work in progress senza stop per l’Ater, perché oltre a Tolfa, il presidente Gino Vinaccia ha anche affrontato il discorso di Santa Marinella e Civitavecchia.
«Ci sono 13 alloggi che saranno consegnati a breve anche a Santa Marinella – spiega Vinaccia – purtroppo la macchina amministrativa del Paese ci costringe a tempi lunghissimi, si pensi – prosegue il pesidente – che il finanziamento per questi appartamenti era pronto dal 2000». «Anche nella nostra città – continua – sono moltissimi gli alloggi ultimati e invenduti a causa della crisi, e per far fronte all’emergenza abitativa si potrebbe far ricorso anche a quelli».
A breve  infatti, dovrebbe concludersi l’iter per l’acquisizione di alcuni appartamenti privati, coma da bando emanato alcuni mesi fa. Inoltre, tramite un incontro con il Sindaco Tidei, il presidente Vinaccia ha anche sollevato il problema dell’occupazione abusiva per cercare una soluzione.
«Gli appartamenti occupati – prosegue il presidente dell’Ater – ledono le famiglie che si trovano regolarmente in graduatoria, insieme al dottor Sperandio – conclude Vinaccia – stiamo valutando anche la riqualificazione di una parte della caserma De Carolis per adibirla ad alloggio provvisorio».
Il Sindaco, il presidente dell’Ater avranno un incontro insieme al Prefetto il prossimo 9 ottobre per discutere della questione dell’emergenza abitativa, dove si parlerà anche dei 300 alloggi che avrebbero dovuto essere costruiti a Torre d’Orlando, stabilendo così se l’Ater potrà acquistare dai privati.

ULTIME NEWS