Pubblicato il

Sequestrata villa abusiva a Pescia Romana

MONTALTO DI CASTRO. Sigilli a seguito dell'intervento del Corpo forestale dello stato Denunciati i proprietari dell’immobile realizzato per fini agricoli ma utilizzato a scopo residenziale

MONTALTO DI CASTRO. Sigilli a seguito dell'intervento del Corpo forestale dello stato Denunciati i proprietari dell’immobile realizzato per fini agricoli ma utilizzato a scopo residenziale

MONTALTO – Il Corpo Forestale dello Stato ha sottoposto a sequestro preventivo una villa situata a  Montalto di Castro, nella frazione di Pescia Romana. I proprietari sono stati denunciati all’autorità giudiziaria. L’immobile edificato a Montalto era stato richiesto per fini agricoli ma invece, secondo quanto accertato dai forestali, veniva utilizzato per fini residenziali. L’attività di sequestro è stata disposta dalla magistratura. Sigilli per convalida anche all’immobile di Montefiascone in località Valle del Lago, costruito in difformità sostanziale al permesso di costruire violando così il sia il vincolo paesaggistico che quello idrogeologico insistenti nell’area. La difesa del paesaggio è uno dei compiti istituzionali attribuiti al Corpo forestale e nell’ambito della provincia di Viterbo maggiori controlli vengono effettuati in quelle zone dove gli abusi comportano maggiore deturpazione al bene comune. In particolare la fascia perimetrale del lago di Bolsena unitamente alle zone di riviera indubbiamente costituiscono zone appetibili per la realizzazione di immobili, richiesti a fini agricoli ma in realtà costruiti ed utilizzati a fini residenziali. In aggiunta alla legislazione di tutela del paesaggio esistente, valore che viene sancito anche nella carta costituzionale, nel mese corrente, è stato depositato un disegno di legge cosiddetto Ddl anti-cementificazione, che dovrebbe mettere un freno alla quantità di terreno agricolo che annualmente viene edificato. Il grande valore del terreno agricolo pertanto non deve essere più in relazione ad un potenziale utilizzo a fini edificatori, ma invece valorizzato per il contributo che può dare all’occupazione giovanile nell’ambito di produzioni agroalimentari di qualità, ed all’ambiente in genere. Alla luce della rinnovata attenzione alla difesa del paesaggio agro-forestale, il Corpo Forestale annuncia che intensificherà i controlli sull’attività edilizia che possa apportare danno al paesaggio in ambito rurale e montano. Eventuali segnalazioni possono essere inoltrate gratuitamente al numero verde del Corpo Forestale dello Stato ‘‘1515’’.

ULTIME NEWS