Pubblicato il

Vecchia ancora ko, il dg Marcoaldi: «I ragazzi hanno fatto fin troppo»

JUNIORES NAZIONALI. Il San Cesareo si impone in casa 2-0

JUNIORES NAZIONALI. Il San Cesareo si impone in casa 2-0

di ROMINA MOSCONI

Seconda sconfitta consecutiva per gli juniores nazionali del Civitavecchia. I nerazzurri, che da giovedì sono allenati dal tecnico Raffaele Graziano, hanno ceduto per 2-0 nella tana del San Cesareo. «Nonostante la sconfitta – spiega il dg del Civitavecchia, Gianni Marcoaldi – siamo contenti. Solo giovedì abbiamo definito l’accordo con mister Graziano e sabato c’è stato il match, quindi i ragazzi hanno fatto pure troppo. Siamo andati a giocare nella tana del San Cesareo che sabato scorso ha battuto per 2-0 la Viterbese, quindi sapevamo di andarci a trovare al cospetto di una corazzata e così è stato. I nostri ragazzi hanno giocato senza timore e fino al triplice fischio finale hanno lottato senza mai demordere. Hanno tenuto bene il campo nonostante il fatto che erano tutti sotto età (tra le file nerazzurre tutti ‘95 tranne 3 ragazzi del ‘94 – ndr)». Nel primo tempo i nerazzurri hanno saputo difendere la propria porta e si sono anche resi pericolosi prima con Romitelli con palla respinta dal portiere avversario e poi in due occasioni con Marinescu. Al 46’ l’arbitro ha assegnato un penalty ai padroni di casa e questi dal dischetto si sono portati sull’1-0. Nella ripresa il Civitavecchia ha continuato a spingere sfiorando più volte il gol, ma poi su un errore difensivo il San Cesareo ha approfittato per segnare il definitivo 2-0. I nerazzurri, pur giocando bene e mostrando ampi margini di crescita, mancano di un pizzico di malizia in più e soprattutto di un po’ di cattiveria in più. «E’ vero i nostri ragazzi sono molto disciplinati, forse ‘‘un po’ troppo per bene’’ – scherza Marcoaldi – ma siamo orgogliosi di loro perché sono campioni in disciplina e correttezza. Ci tengo a evidenziare che, visto che non si erano allenati, pensavo non ce la facessero a tenere il ritmo per tutta la partita, invece mi hanno piacevolmente stupito: hanno lottato e giocato per tutto il tempo andando anche più volte davanti al portiere avversario; se non c’è stato il gol è perché devono crescere in malizia e cattiveria. Stanno crescendo e sono certo che ci faranno togliere qualche bella soddisfazione». Per il Civitavecchia in campo: Bouzidi, Sacco, D’Amore (23’ st Tesoro), Biferale (1’ st Caputo), Barattieri, Scognamiglio, Marinescu, Bresciani, Romitelli, Gentile (32’ st Muro), Supino. A disposizione: D’Angeloantonio, Guzzone, Mele e Matrone. 

ULTIME NEWS