Pubblicato il

Mercato, gli operatori si incatenano

Mercato, gli operatori si incatenano

Nuove proteste da piazza Regina Margherita. Ora mancano all'appello anche i 2 milioni della Regione

di FABRIZIA CAPUTO

CIVITAVECCHIA – Prosegue la protesta dei mercatali che si sono incatenati alla recinzione dei box San Lorenzo e hanno appeso nuovi striscioni dopo aver appreso la notizia che, oltre al prevedibile ritardo sui lavori, mancano all’appello anche i 2 milioni stanziati dalla Regione. I mercatali in questa vicenda sono parte lesa, considerando che dall’inizio dei lavori, due anni fa, hanno chiuso ben 38 attività, ed oggi sui loro striscioni oltre alla rabbia, ci sono richieste d’aiuto. “Ci devono dire la verità – ha commentato Mario Sorbo – ci chiediamo che fine abbiano fatto i soldi. Non possiamo continuare a pagare con il nostro lavoro l’incompetenza altrui”. Che la situazione sia giunta all’esasperazione era ormai ben noto e soprattutto a differenza di prima i mercatali sono tutti uniti.  La protesta va avanti, e l’assessore ai lavori pubblici Mirko Mecozzi  ha dichiarato di voler prendere in mano la situazione. “Attraverso un crono programma  – ha spiegato – vaglieremo punto per punto cosa si sta facendo e cosa si farà dentro il cantiere. Gli operatori devono essere informati sullo stato dei lavori. Questo mercato – ha concluso – dovrà essere finito entro il 31 dicembre”. Un impegno importante, se si pensa alla situazione attuale, lacunosa, con una ditta, la Co.Ge.Co.7, che continua ad assumere lavoratori in distacco, mentre la M&D ad oggi, non ha ancora saldato le mensilità arretrate dei 9 lavoratori licenziati, con la Fillea CGIL che ha eseguito il Blocco di Stato di Avanzamento a difesa dei lavoratori mentre il Comune sta valutando l’ipotesi di una recessione del contratto con la ditta appaltatrice: “La nostra protesta non si fermerà – ha dichiarato la rappresentante dei commercianti della Palmetta Emanuela Candolfi – siamo pronti ad intervenire anche al prossimo Consiglio Comunale se non avremo risposte entro questa settimana”.

ULTIME NEWS