Pubblicato il

Da lunedì "liberati" in città oltre 1000 libri

CIVITAVECCHIA – Da lunedì a Civitavecchia saranno ‘‘liberati’’ più di mille libri. L’iniziativa, inserita nell’ambito del Festival del libro si chiama Bookcrossing e consiste nella diffusione gratuita di libri. Dal 5, poi, si proseguirà con presentazioni, incontri, contaminazioni e letture. Tutto in uno scenario unico: il Maschio del Forte Michelangelo, ovvero la torre inespugnabile che si trova all’interno della cinta muraria. Tra gli scrittori che presenteranno i libri e gli autori premiati al Carver, saranno 48 gli scrittori e le scrittrici che saliranno le scale di Forte Michelangelo. E con loro anche diversi giornalisti, musicisti, fotografi, pittori e una serie interminabile di grandi autori del passato ricordati e rievocati tramite il percorso futurista e l’incontro il con tema il calcio. E per prendere parte al Festival del libro c’è chi arriverà dal Friuli e chi dalla Sicilia, chi percorrerà centinaia di chilometri in auto o in treno. Chi arriverà in nave o in aereo. E ad essere messe in mostra, come ricorda il curatore Andrea Giannasi, anche «alcune eccellenze della città, come la biblioteca storica della ex scuola di guerra, oggi, Ce.Si.Va., o i libri e le ricerche della Società storica Civitavecchiese. Avremo anche la comunità di Sant’Egidio con la presentazione di un libro e la mostra di fotografie scattate in terra africana e Book generation con la Emro Video di Roberto Giannessi». E ancora: «Avremo mostre di fotografie e di quadri, oltre al percorso futurista di Simone di Biasio, la diretta su Twitter di Damiano Celestini, le letture di Nick Hornby, Gianni Brera e Soriano di Massimo Lerose e Radio Show Italia». Fissato per domenica 7 l’evento clou: «La premiazione del Carver, ossia il contropremio dell’editoria italiana. Si tratta – spiega Giannasi – dell’unico concorso letterario italiano dove si leggono i libri e si premiano questi senza guardare i nomi degli autori o delle case editrici. Meritocrazia e bravura, sono i must del Carver che compie 10 anni e diventa sempre l’unico angolo serio in merito alla ricerca letteraria».

ULTIME NEWS