Pubblicato il

Cerveteri, polemiche sul centro anziani

CERVETERI – “Ho appreso che una parte dei frequentanti del Centro sociale polivalente di Cerenova nutre il timore che il proprio diritto ad utilizzare il centro possa essere messo in discussione, ma questo è un timore assolutamente infondato”. Lo afferma Claudio Pasquini, nuovo delegato alla Terza Età del Comune di Cerveteri, commentando alcune dichiarazioni circolate in città in questi giorni. “Certe dichiarazioni rappresentano un amarcord, in cui si raccontano tutte le attività che si facevano nel Centro anziani di L.go Finizio, oggi trasferito nella più grande e bella struttura di via Luni. Mi stupisce di come possa un semplice trasloco, oltretutto in una struttura nuova e moderna, impedire un’attività organizzativa legata all’intraprendenza delle persone e non certo ad un’opera in muratura, per sua natura, inerte”. Il fatto che il Centro Polivalente sia stato affidato alla gestione del Centro Anziani non significa che questi possano vantarne diritto esclusivo, o peggio ancora la proprietà! Esso va gestito nell’interesse della collettività come ogni struttura comunale. Il Centro è stato completato con uno stanziamento della Regione Lazio di 300mila euro, grazie al Progetto ‘Apertamente’ che prevede l’integrazione tra diverse generazioni e naturalmente anche la terza età, che anzi, può essere protagonista di tante attività”. 

ULTIME NEWS