Pubblicato il

«I rifiuti di Allumiere restino nel nostro comune»

L’invito del sindaco Battilocchio dopo il caso dei sacchetti rinvenuti fuori dal territorio collinare Frecciate a Roberta Galletta: «Eviti polemiche e promuova la differenziata anche a Civitavecchia»

L’invito del sindaco Battilocchio dopo il caso dei sacchetti rinvenuti fuori dal territorio collinare Frecciate a Roberta Galletta: «Eviti polemiche e promuova la differenziata anche a Civitavecchia»

ALLUMIERE – Si riapre ancora in collina la polemica relativa ai rifiuti. Proprio in queste ore infatti giunge la nota del sindaco Augusto Battilocchio e della giunta di Allumiere che esordiscono così: «Purtroppo qualche ‘‘mela marcia’’ esiste anche nelle buone famiglie e per colpa di qualche incivile rischiamo di veder screditato il lodevole impegno dei nostri concittadini che credono fermamente nella raccolta porta a porta tanto da differenziare oltre il 70% dei rifiuti. A questo punto, visti gli avvisi e le raccomandazioni da noi fatte in continuazione alla cittadinanza, siamo portati a pensare che qualcuno stia volutamente boicottando il nostro lavoro, anche perché bisogna essere proprio ‘‘geniali’’ per gettare nei comuni limitrofi le buste con il logo del nostro paese, quando sarebbe più ‘‘semplice’’ farlo utilizzando le classiche buste dell’immondizia nere ed anonime». La maggioranza di Allumiere poi lancia una frecciatina all’assessore all’Ambiente di Civitavecchia, Roberta Galletta che ha detto di aver visto tre sacchetti del comune di Allumiere gettati altrove. «I 3 sacchetti visti dalla Galletta non ci sembrano un quantitativo tale da giustificare un’uscita pubblica così roboante; sarebbe bene che pensasse a attuare a Civitavecchia la raccolta differenziata porta a porta. Nel frattempo abbiamo constatato, con non poca sorpresa, che proprio il Comune di Civitavecchia manca all’appello tra quelli del comprensorio che hanno deliberato per Il referendum abrogativo parziale del piano rifiuti della Regione Lazio. Anche in questa circostanza alle parole ‘‘ambientaliste’’ non sono seguiti fatti concreti». La giunta Battilocchio chiude con uno strale per gli ambientalisti: «E’ ancor più sorprendente che non c’è stata una solo critica, magari una tiratina d’orecchie, dagli ambientalisti locali, sempre attenti e intransigenti nei nostri confronti, quanto indulgenti e silenti con alcuni altri». (Rom. Mos.)

ULTIME NEWS