Pubblicato il

Polo termale: "L'iter di Acanthus è regolare"

Polo termale: "L'iter di Acanthus è regolare"

A fare il punto sulla situazione è l'architetto e project manager progetto Acanthus, Giuseppe Anelli che chiede un tavolo tecnico all'amministrazione comunale.

«L’iter di Acanthus per il polo termale di Civitavecchia è regolare». A sostenerlo è l’architetto e Project manager Progetto Acanthus Giuseppe Anelli dopo le notizie circolate circa l’irregolarità dell’iter che avrebbe portato l’amministrazione a sospendere la realizzazione del progetto termale e riformulare un bando di gara «regolare». «Si è parlato del fatto che non fosse stata realizzata una Gara europea. Prima notizia errata. L’avviso di gara, infatti, è stato pubblicato anche a livello europeo. Si è poi parlato – prosegue Anelli – di una mancata comunicazione alla Regione Lazio. Anche a questo proposito ci sono documenti a dimostrazione del fatto che la Regione fosse perfettamente a conoscenza dell’iter intrapreso». Tutti documenti «inviati ai tecnici comunali di Civitavecchia insieme ad una illuminante ‘‘legal opinion’’ redatta dallo studio legale Erenda proprio come da richiesta della stessa amministrazione comunale. Gli stessi tecnici del comune di Civitavecchia che ci avevano dato l’ok a procedere lo scorso anno, ora parlano genericamente di errori e non hanno più i documenti inerenti il progetto». Una vicenda su cui «è necessario fare luce quanto prima». Motivo per cui Anelli ha richiesto «ufficialmente di aprire subito un tavolo tecnico mirato ad affrontare e a risolvere in maniera costruttiva e immediata ogni eventuale lacuna riguardante l’iter pregresso. Aspettiamo una risposta dall’amministrazione e un riscontro scritto che fissi un calendario di incontri mirati».

ULTIME NEWS