Pubblicato il

"Area metropolitana, necessario coinvolgere i cittadini"

CIVITAVECCHIA – «Il coinvolgimento dei cittadini nella scelta del nuovo assetto istituzionale del territorio è quanto mai necessario». Lo ribadisce il consigliere Sel Giulio Agostini commentando la ‘‘non decisione’’ della massima assise cittadina di martedì sulla discussione ‘‘Area Metropolitana o Provincia dell’Etruria?’’. E se da una parte durante la massima assise, il consigliere Sel De Crescenzo aveva sollevato qualche preoccupazione per la possibile annessione di Civitavecchia nell’Area Metropolitana, dall’altra Agostini «dopo aver soppesato i pro e i contro di una scelta comunque difficile» ha personalmente maturato «l’opinione che sia più conveniente rimanere nell’Area Metropolitana». Guai, insomma a chi dice che Sel è a favore della Provincia dell’Etruria. E definisce la decisione di non esprimersi del Consiglio comunale «una scelta intelligente». Continua a ribadire la necessità di andare con Viterbo e Rieti il capogruppo Città Nuove Luca Ballarati: «Facendo parte della provincia dell’Etruria non saremmo un quartiere di Roma i cui servizi per il cittadino verrebbero portati nella Capitale con un conseguente dispendio di tempo e soprattutto di denaro, ma resterebbero a Civitavecchia, le Rc auto non aumenterebbero e non diventeremmo la discarica dell’Area Metropolitana». E torna a ribadire l’importanza di un Referendum «su questa importantissima scelta». Necessità ribadita anche da Città Nuove che presto presenterà a Civitavecchia gli stessi temi affrontati nel dibattito promosso in Consiglio regionale ‘‘La Regione tra nuove Province e Città Metropolitana’’. Obiettivo: «informare adeguatamente i cittadini».

ULTIME NEWS