Pubblicato il

"Nuovi rapporti con Enel e Tirreno Power"

Lo chiede il delegato ai rapporti con il polo energetico Mauro Guerrini

Lo chiede il delegato ai rapporti con il polo energetico Mauro Guerrini

CIVITAVECCHIA – In attesa dell’incontro di mercoledì prossimo a Roma al ministero dell’Ambiente, per discutere del rinnovo dell’Aia per Torre Nord, il delegato ai rapporti con il polo energetico Mauro Guerrini ribadisce la necessità di chiamare in causa anche la centrale di Tirreno Power, “finora inspiegabilmente assente – ha spiegato – da qualsiasi  piano d’intervento a sostegno della città”.
Ed è tornato a chiarire alcune questioni importanti riguardanti anche la centrale Enel di Tvn. “È illusorio pensare che la centrale possa essere smantellata prima che sia terminato il suo ciclo vitale essendo – ha spiegato – un impianto di grande interesse strategico per l’Italia. Questo deve renderci consapevoli che noi e l’ intero territorio siamo in credito con il  paese. Quando sarà finito questo esercizio potremo riappropriarci dei circa 180 ettari di area pregiata davanti al mare, oggi occupata dalle centrali, e magari in futuro destinarla all’Autorità portuale affinché continui  nel suo programma di espansione”. Secondo Guerrini occorre mantenere alta la pressione in difesa dell’ambiente, ripensando all’Osservatorio Ambientale per renderlo ancora più efficace e trasparente. “È necessario poi – ha aggiunto – riscrivere al più presto una nuova convenzione con il Comune, in  cui fra l’ altro risulti finita la logica  finora imperante, di avere dall’Enel, prevalentemente sussidi economici. Dobbiamo invece pretendere che la megacentrale, oltre al risarcimento finanziario, sia soprattutto da traino per altre attività lavorative tra cui nuovi insediamenti industriali”.
 

ULTIME NEWS