Pubblicato il

Montalto, accordo Enel-Vigili del fuoco per la sicurezza nelle centrali

MONTALTO DI CASTRO – Formare e addestrare il personale Enel coinvolto nelle attività nei luoghi confinati, al fine di garantire la massima sicurezza sul lavoro e raggiungere l’obiettivo “zero infortuni”: questi gli obiettivi del protocollo d’intesa siglato ieri nella centrale Enel di Montalto di Castro, dal comandante provinciale dei Vigili del fuoco di Viterbo Gennaro Tornatore e dal responsabile formazione tecnica Enel University Cosimo Scialpi. L’intesa firmata ieri è la prima del genere in Italia. I corsi prevedono, oltre ad approfondimenti teorici, una prova pratica per l’accesso e la permanenza nei luoghi confinati di proprietà Enel, svolta da docenti di Enel University e da personale abilitato all’utilizzo delle tecniche Saf ed appartenente al corpo dei vigili del fuoco. “La formula dei nuovi corsi, individuata al termine di una serie di test e prove presso gli impianti di produzione – spiega l’Enel – è al tempo stesso semplice e flessibile, coprendo l’ampio spettro delle possibili situazioni ascrivibili ai luoghi confinati. I partecipanti potranno sperimentare sul campo quanto strutturato nella documentazione e nei processi di coordinamento previsti dalle norme”. “Insieme ad Enel – ha detto Tornatore – abbiamo progettato, realizzato e testato un modulo didattico teorico-pratico con procedure operative standardizzate per il soccorso dei lavoratori in ambienti confinati, privilegiando  gli aspetti pratico-operativi. I lavoratori Enel potranno così addestrarsi al ‘saper fare’, con tempestività e rapidità le manovre di soccorso per il recupero dei lavoratori infortunati”. “La formazione del personale in materia di sicurezza sul lavoro è da sempre una priorità per Enel – ha detto Scialpi –  il protocollo testimonia ulteriormente il nostro impegno”. 

ULTIME NEWS