Pubblicato il

Borseggia clochard: tunisino nei guai

CIVITAVECCHIA – È finita male per un tunisino 26enne che nei giorni scorsi ha tentato di sottrarre il portafogli a un clochard che stava dormendo su una panchina della sala d’attesa della stazione ferroviaria.
Dopo essere riuscito a mettere a segno il colpo, che comunque ha fruttato solo qualche decina di euro, il tunisino si è subito allontanato dalla ‘‘scena del misfatto’’ pensando di farla franca.
Ma non ha fatto i conti con le telecamere di videosorveglianza installate all’interno della stazione e che hanno permesso agli agenti della Polfer di acquisire le immagini dell’uomo. Addirittura il 26enne per riuscire a commettere il suo furto, ha anche reciso la tasca della giacca del clochard.
Gli agenti della Polfer sono riusciti così a risalire all’uomo, bloccandolo prima che questi montasse sul treno diretto a Torino.
Colto in flagranza di reato (grazie alla registrazione delle immagini effettuate dalle telecamere di videosorveglianza) il 26enne è stato denunciato in stato di libertà.
Nonostante questo però gli agenti della Polfer hanno accompagnato il ladro all’ufficio immigrazione della Questura di Roma dove gli è stato consegnato il decreto di espulsione.
Contestualmente a questo il personale dell’ufficio ha provveduto anche alla revoca del permesso di soggiorno per motivi umanitari di cui aveva beneficiato fino a quel momento.

ULTIME NEWS