Pubblicato il

Area Metropolitana, Tidei: "Anche Tarquinia e Cerveteri dovrebbero farvi parte"

Area Metropolitana, Tidei: "Anche Tarquinia e Cerveteri dovrebbero farvi parte"

Il primo cittadino civitavecchiese, sempre più convinto di quale sia la scelta giusta per Civitavecchia, lancia un invito al sindaco Mazzola e al sindaco Pascucci: "Cerveteri, Tarquinia e Civitavecchia costituirebbero il più importante polo dell'Area Metropolitana". Un consiglio anche ai viterbesi: "Agganciatevi alla provincia unica dell'Umbria"

È sempre più convinto che l’Area Metropolitana sia la scelta giusta per Civitavecchia, il sindaco Pietro Tidei. Ne è così convinto che lancia l’invito a prendervi parte anche al sindaco di Tarquinia Mazzola (città che naturalmente sarebbe posizionata nella nuova provincia di Viterbo e Rieti) e al sindaco di Cerveteri Pascucci: «Cerveteri e Tarquinia con al centro Civitavecchia – spiega Tidei – costituirebbero il più importante polo dell’Area Metropolitana, dopo il comune di Roma stessa: parlo di turismo ovviamente, ma anche di logistica e di portualità». E torna a ribadire l’assurdità per Civitavecchia di andare con Rieti: «Il decreto sulle nuove province, annunciato dal ministro Patroni Griffi sarà pronto dagli inizi di novembre, non prevede deroghe e mette insieme i due ex capoluoghi». Per Civitavecchia significherebbe, per Tidei, «recarsi a Rieti per una serie di adempimenti (Inail, Inps): due ore di macchina passando ‘‘per Roma’’».  Un’assurdità accorparsi a Rieti, anche per Viterbo: «Un’ora e mezza di macchina, passando per Terni, ovvero in Umbria». E consiglia quindi «agli amici viterbesi la strada del referendum costituzionale per agganciarsi alla provincia unica dell’Umbria che dal canto suo, come Regione, ci guadagnerebbe lo sbocco sul mar Tirreno, sul mare di Montalto».

ULTIME NEWS