Pubblicato il

Pdl allo sbando, Vitali si autosospende

Pdl allo sbando, Vitali si autosospende

L’ex capogruppo si rivolge ad Alfano: «Intervenga dopo il comportamento vergognoso della Polverini, che ha cacciato alcuni assessori del partito, salvandone altri a suo piacimento. Un partito così non ha più senso»

CIVITAVECCHIA – Il Pdl inizia ad implodere. Ed i primi segnali, in attesa di capire cosa e quali soggetti potrebbero nascere dalle ceneri del partito di Fiorito, arrivano anche a Civitavecchia. L’ex capogruppo ed attuale consigliere comunale Dimitri Vitali, che non conferma e non smentisce la notizia, ma rilascia alcune dichiarazioni di fuoco più che eloquenti, si sarebbe infatti già autosospeso dal partito. Certo è, come conferma lo stesso Vitali, che «nei giorni scorsi ben 160 amministratori di tutto il Lazio hanno scritto al coordinatore nazionale Angelino Alfano chiedendo di intervenrire sulla questione Lazio perché è impossibile rimanere in silenzio di fronte al comportamento vergognoso della Polverini che ha dichiarato pubblicamente di dimettersi, poi ha fatto il rimpasto di giunta cacciando alcuni assessori del Pdl e lasciandone altri. Alfano avrebbe dovuto e dovrebbe richiamare anche la delegazione superstite del Pdl. Un partito che si rispetti dovrebbe funzionare in questo modo. Ma credo che il partito in cui sono entrato non esista più».

ULTIME NEWS