Pubblicato il

Un consorzio turistico per rilanciare la costa

CIVITAVECCHIA – «Pronti ad avviare il consorzio turistico delle imprese turistiche e balneari per avviare un piano di rilancio della costa della città di Civitavecchia». A dirlo è il coordinamento Assobalneari litorale nord di Civitavecchia di cui fanno parte i concessionari delle storiche imprese turistiche e balneari della città. Obiettivo: valorizzare la costa, biglietto da visita della città.
«Non si può continuare sulla linea dell’immobilismo – spiegano dal coordinamento – dobbiamo porre in collegamento l’unica oasi felice, rappresentata dai grandi numeri turistici espressi dal Porto di Civitavecchia, con la costa di Civitavecchia e così pure con il termalismo e il diportismo». Azione possibile solo con «il coordinamento degli attori in campo». Prima tra tutti, l’amministrazione comunale. «Dobbiamo riconsegnare il mare e la costa alla città e riteniamo – spiegano – che Sindaco, Assessore e forze imprenditoriali debbano fare una seria riflessione su questa reale volontà di impegno che i concessionari stanno manifestando».
Per il coordinamento Assobalneari si tratta della «giusta ricetta per porre al centro dell’agenda di governo della Città il ‘‘Mare’’». Motivo per cui in questi giorni invieranno una nota al sindaco Pietro Tidei e all’assessore al Mare Enrico Luciani per cercare di dar vita «ad un’azione concordata con l’amministrazione comunale così da ridare impulso e slancio alla costa della nostra città con interventi importanti e coordinati». Sono infatti tanti, come detto dal coordinamento, i tratti costieri da riqualificazione «a vantaggio del cittadino utente e del turista». Operazione, quella della riqualificazione, necessaria non solo per il rilancio delle coste della città ma anche per evitare che «nel giro di qualche anno questi diventino ricettacoli di immondizia e degrado di ogni genere, deturpati dall’azione del mare».

ULTIME NEWS