Pubblicato il

Domenica alle 12.30 gli Scout Tolfa 1 salutano la sede dopo 33 anni di attività

"Ci dispiace per lo sfratto, ma proseguiremo con lo stesso impegno e determinazione al servizio dei giovani", spiegano i Capi del gruppo collinare

"Ci dispiace per lo sfratto, ma proseguiremo con lo stesso impegno e determinazione al servizio dei giovani", spiegano i Capi del gruppo collinare

 

TOLFA – Gli scout di Tolfa con grande tristezza dicono addio alla loro sede storica. Dopo trentatrè anni di attività scoutistica nella sede di via Ungheria,  il gruppo scout Tolfa I si trasferirà temporaneamente in un piccolo locale in attesa di trovare una  più adeguata e definitiva soluzione. Il gruppo Tolfa 1 in questi 33 anni ha lavorato alacremente per la formazione della gioventù collinare ed è stato sempre in prima linea al servizio degli altri e dell’impegno sociale; la loro attività è apprezzata in tutto il paese e nel resto della diocesi, tanto che il compianto Vescovo Monsignor Carlo Chenis, aveva più volte additato questo gruppo per il grande lavoro svolto. “Le attività scout non sono conciliabili con nessun altro tipo di attività perché sono molto strutturate e complesse e richiederebbero ampi spazi in quanto le metodologie specifiche di ogni branca prevedono attività diverse – spiegano i capi scout del gruppo Tolfa 1 – mentre si fa il racconto ‘’giungla’’ ai lupetti non si possono certamente insegnare le tecniche di scouting ai ragazzi più grandi o fare un capitolo sul servizio ai diciassettenni. Per quest’anno, quindi, in cui siamo costretti a lasciare la sede, dovremo adattarci”. Ma nulla è perduto perché i solerti Capi scout sapranno trovare certamente le soluzioni per garantire sempre la massima qualità educativa. Il motivo dell’addio alla sede storica è dovuto al fatto che la curia ha deciso di ristrutturare i locali per motivi di sicurezza e ovviamente non si saprà mai se le attività del gruppo scout potranno riprendere in quella sede, “anzi – proseguono i capi scout – ci hanno già anticipato che non avremo più locali così ampi e né alle stesse condizioni.  La curia dice che noi scout ci  siamo “goduti” questi locali per tanti anni, ma crediamo che la parola adatta non sia godere ma “spendere” del tempo per i giovani cattolici della parrocchia”. I capi del Gruppo Scout, nonostante la delusione, non si danno per vinti, anzi “riprenderemo con più impegno e vigore l’attività che per molti anni non ha mai sentito “crisi”. Forse perché è un’attività da volontari? Forse perché la gratuità e l’impegno continuo non rispondono a criteri economici? Crediamo che la comunità tolfetana conosca bene la professionalità e la serietà con cui il gruppo ha sempre operato nel paese e le numerose parole di incoraggiamento che stiamo ricevendo ci  ricompensano di tante amarezze. Alcune persone incompetenti e senza morale hanno anche provato a dire che la sede non aveva i requisiti di sicurezza o che noi capi non pagavano le bollette, ma per queste accuse ci difenderemo per vie legali”. Il gruppo Scout Tolfa 1 chiede a tutti gli ex-scout di partecipare alla brevissima cerimonia del saluto alla sede che si terrà domenica alle 12.30 proprio come ultimo atto di una lunga storia in quel luogo tanto significativo quanto amato da centinaia di bambini e ragazzi di Tolfa. (Rom. Mos.)

 

ULTIME NEWS