Pubblicato il

I fascia B del S.Marinella ko 2-1 in casa, i Regionali cadono a Monterosi

ALLIEVI

ALLIEVI

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – Doppia sconfitta per gli Allievi Regionali fascia B di mister Felicioni battuti in casa dal Pianoscarano per 2 a 1, mentre i Provinciali di Midei sono stati sconfitti sul campo del Monterosi per 3 a 2. Sfortunati i ragazzi di Felicioni che dopo appena 10’ vanno sotto per un autogol di Sozio. Lo stesso giocatore comunque si riscatta 10’ dopo, trasformando un calcio di rigore concesso per l’atterramento in area dello stesso giocatore. Al 35’ della ripresa, i tirrenici subiscono il 2 a 1 per una “leggerezza” del portiere locale che, all’atto di un facile rinvio, consegna la palla ad un giocatore avversario che ringrazia e deposita in rete a porta vuota. «Purtroppo sono costretto ancora a giocare senza tre titolari importanti – dice mister Felicioni – per il protrarsi del problema relativo al loro  tesseramento in quanto la Federazione sta valutando la documentazione presentata dai responsabili del Villaggio del Fanciullo. Mi dispiace per questa sconfitta perché ce la siamo costruita da soli con quell’autogol e l’errore del nostro portiere. Di contro invece il loro è stato bravissimo tra i pali».
Stessa situazione anche per gli Allievi Provinciali di Midei che subiscono il primo gol al 15’ complice uno svarione difensivo dei tirrenici. Cinque minuti dopo però il Santa Marinella trova il pareggio con una gran conclusione dalla distanza di Chinese che al volo, di destro, piazza la palla sotto la traversa. Nella ripresa il Monterosi spinge sull’acceleratore e dopo due grosse occasioni va il vantaggio su calcio di punizione. Al 20’ i tirrenici vanno sul 2 a 2 ancora con Chinese, bravo a mettere in rete con un destro micidiale. In pieno recupero, i viterbesi, vanno sul 3 a 2 per una “dormita” generale della difesa rossoblù. «Purtroppo ho i giocatori contati – dice mister Midei – che non mi consentono di fare i cambi necessari. Ho potuto contare solo su 14 giocatori e tra questi c’erano i ’97 che sono di un anno più giovani rispetto agli avversari».
 

ULTIME NEWS