Pubblicato il

Rifiuti, Sottile: “In provincia non ci sono volumetrie alternative a Monti dell’Ortaccio”

FIUMICINO – “Abbiamo esaminato tutto l’esaminabile e siamo purtroppo arrivati alla conclusione che non ci sono alternative. Nelle discariche della provincia non ci sono volumetrie alternative a Monti dell’Ortaccio”. Così il commissario per l’emergenza rifiuti Goffredo Sottile interpellato a margine dell’incontro con la commissione petizioni del parlamento europeo nella sede di via IV Novembre. Sottile ha poi parlato di una delle obiezioni poste dai comitati per la scelta del sito alternativo in quanto la Valle Galeria sarebbe già in emergenza ambientale: “Con la chiusura della raffineria che è avvenuta, loro non ricevono più il greggio, me lo hanno scritto e assicurato – dice il prefetto – I depositi restano perché funzionali all’aeroporto di Fiumicino, ma l’opera di raffinazione non c’è più. Quindi la situazione cambia molto significativamente”. Poi sulla fattibilità del sito: “Si tratta di vedere com’è la situazione della falda. Ci sono due versioni. Il proponente del progetto dice che il laghetto si forma perché il terreno sottostante è argilloso ed impedisce il deflusso delle acque che sono superficiali. L’autorità di Bacino dice di accertare bene come stanno le cose. Adesso vediamo come Colari risponde”. Quanto alla possibilità di inviare parte dei rifiuti della capitale all’estero, Sottile conferma: “Ho proposto all’inizio del mandato di inviare i rifiuti all’estero e sono stato aggredito da tutti. E’ percorribile la strada di inviare i rifiuti all’estero e quindi li porteranno fuori, ma non lo faccio io ma il Comune”. Infine proprio sulle motivazioni addotte da Roma capitale che in sede di conferenza dei servizi ha posto la sua obiezione all’ipotesi Monti dell’Ortaccio: “Più o meno sono sempre le stesse osservazioni delle quali teniamo conto”

ULTIME NEWS