Pubblicato il

Icpl, i sindacati sperano nei 30 giorni

I soci si sono dati un mese di tempo per salvare l'interporto

I soci si sono dati un mese di tempo per salvare l'interporto

CIVITAVECCHIA – Trenta giorni per salvare l’interporto. È il tempo che si sono dati i soci, mercoledì scorso, nel corso dell’assemblea straordinaria convocata per fare chiarezza sul futuro di Icpl. “Un tempo ragionevole – spiegano Filt Cgil, Fit Cisl e Usb – per invertire una rotta pericolosa, ma ognuno deve fare la sua parte. La situazione che vive Icpl non è prodotta dai lavoratori ma frutto di una cattiva gestione dirigenziale. Per questo chiediamo maggiore chiarezza ai soci, soprattutto in merito ai papabili nuovi clienti che sembrerebbero interessati ai servizi dell’Interporto come ad esempio il Centro Agroalimentare Pontino. D’altro canto, però, non si deve dimenticare di ricostruire e rinforzare i rapporti con i clienti attuali. I vertici della società devono iniziare a essere più trasparenti su quali sono le loro idee per il futuro e le loro intenzioni». Lavoratori e sindacati sono soddisfatti e sperano nel supporto finora garantito dal Comune per tentare di salvare e rilanciare la società. “Al più presto – hanno aggiunto – chiederemo un incontro per presentare anche le nostre proposte, perché crediamo fermamente nelle potenzialità di questa struttura».

ULTIME NEWS