Pubblicato il

San Nicola, arrestato il ladro del rame

Il malvivente, cinquantenne di Ladispoli, è stato braccato dalle guardie giurate del Consorzio grazie alle telecamere del servizio di videosorveglianza

Il malvivente, cinquantenne di Ladispoli, è stato braccato dalle guardie giurate del Consorzio grazie alle telecamere del servizio di videosorveglianza

LADISPOLI – E’ stato individuato, fermato e arrestato martedì notte, dopo alcuni giorni di sopralluoghi e appostamenti, il ladro che da un paio di settimane trafugava i discendenti di rame da varie villette a Marina di San Nicola a Ladispoli. L’operazione è stata condotta d’intesa tra gli addetti alla videosorveglianza e le guardie giurate preposte al servizio di pattugliamento armato nel comprensorio, con il successivo intervento dei Carabinieri. “Grazie alle telecamere di sicurezza – spiega Roberto Tondinelli, presidente del Consorzio Marina di San Nicola – era stata in un primo tempo individuata una vettura sospetta e, dopo alcuni appostamenti e pedinamenti, il malvivente è stato infine braccato, non lontano da dove quella notte era posteggiata la stessa vettura”. Le guardie intervenute, infatti, lo hanno fermato mentre era in perlustrazione – pronto evidentemente a mettere a segno altri colpi – e lo hanno costretto ad aprire il portabagagli della macchina, che è risultato stracolmo di tubi di rame staccati dalle grondaie di diverse proprietà di San Nicola. Subito avvisati dalle guardie consortili, i Carabinieri di Ladispoli sono intervenuti sul posto e hanno arrestato l’uomo, un italiano, cinquantenne di Ladispoli. “Quanto avvenuto – osserva Tondinelli – è l’ennesima dimostrazione di come e di quanto siano utili il servizio di videosorveglianza e il pattugliamento armato del nostro territorio. A nome del Cda del Consorzio rivolgo un sentito plauso agli addetti al servizio”.

ULTIME NEWS