Pubblicato il

Chiusura del centro anziani: nonni pronti ad incatenarsi

S. MARINELLA. Con loro anche il vicesindaco Eugenio Fratturato che nei giorni scorsi ha avuto un incontro con il sindaco Bacheca rassicura, ma ancora non c’è l’ordinanza che conferma lo stanziamento per il pagamento dell’affitto 2013

S. MARINELLA. Con loro anche il vicesindaco Eugenio Fratturato che nei giorni scorsi ha avuto un incontro con il sindaco Bacheca rassicura, ma ancora non c’è l’ordinanza che conferma lo stanziamento per il pagamento dell’affitto 2013

di GIAMPIERO BALDI

SANTA MARINELLA – Non sembra essere risolto il problema relativo alla ventilata chiusura del Centro anziani comunale di via Lazio che, secondo una circolare inviata dall’ufficio comunale competente agli interessati, dovrà essere dismesso entro il 31 dicembre. Il motivo di tale decisione che, a quanto sembra, non viene dalla parte politica ma dai dirigenti dei Servizi sociali del Comune, è quello che l’amministrazione non ha più soldi per pagare il canone di affitto che ammonta intorno ai 20mila euro annui. Secondo quanto riportato da alcuni funzionari, il proprietario del locale ha chiesto un aumento del canone, soldi che il Comune non intende tirare fuori, ecco perché è stata inviata al presidente del Centro anziani comunale Valerio Mollichella una lettera di sfratto da parte dell’ufficio comunale in cui si evidenzia che entro il 31 dicembre dovranno essere rimosse tutte le mobilia appartenenti agli anziani. Venuto a conoscenza della questione, il vicesindaco Eugenio Fratturato ha incontrato immediatamente il primo cittadino per chiedere spiegazioni. Da parte sua, Bacheca ha risposto al suo interlocutore di non sapere nulla di questa iniziativa. Dopo un incontro abbastanza movimentato dove c’è stato anche uno scambio di vedute tra il sindaco, il suo vice e l’ufficio competente, sembra che la cosa si sia risolta come conferma anche Fratturato. «Bacheca mi ha assicurato che il centro anziani non si tocca – commenta il vice sindaco – ma fino a quando non ci sarà un’ordinanza che conferma, anche per l’anno 2013, lo stanziamento per il pagamento del canone di affitto, può succedere di tutto. Se non si sistemeranno le cose, prima del 31 dicembre ci incateneremo davanti alla struttura di via Lazio».

ULTIME NEWS